“La città nel bosco”: ecco il nido per le frazioni della montagna

di

Inaugurato a Le Piastre il nuovo servizio per i bambini dai 12 ai 36 mesi nella scuola La Margherita. Da poco conclusi i lavori di efficientamento energetico, con un’opera da 120mila euro. Siglato un accordo fra Pistoia e San Marcello Piteglio per l'accesso dei piccoli residenti nel Comune vicino. Il sindaco Tomasi: "Mantenere servizi è l’unico modo per mantenere viva la montagna"


Una nuova antica strada per la Montagna. Da Bologna a Pistoia sulla via Francesca della Sambuca

di

Un gruppo di associazioni hanno riaperto il collegamento, di quasi 100 chilometri, attraverso le Valli del Reno e del Limentra. Già pronta una prima versione della guida su www.viafrancescadellasambuca.it. Rinasce un antico percorso per pellegrini, amanti della natura ed escursionisti. Il tracciato è in stretta relazione con la ferrovia Porrettana e lo sarà anche con il tratto appenninico della Ciclovia del Sole.


Le Piastre, via all'allestimento del nuovo nido comunale

di

'La città nel bosco' ospiterà bambini dai 12 ai 36 mesi ed è collocata all’interno della scuola dell’infanzia “La Margherita”. Previsti spazi condivisi per valorizzare le diverse proposte educative. Firmato un accordo fra i Comuni di Pistoia e San Marcello Piteglio per rispondere ai bisogni dei cittadini della montagna

Un museo d’arte contemporanea lungo sentieri storici e nuovi percorsi

di

Il progetto Segnavie presentato Sabato 1° agosto a Piteglio, con escursione inaugurale aperta al pubblico. Un circuito di cammini e passeggiate in montagna, segnato da opere d'arte e lettere di grandi dimensioni, che coinvolgerà comunità locali e street artist di fama internazionale. La rete sentieristica si sviluppa per circa 35 km e collega la sentieristica CAI di alta montagna con quella della Svizzera pesciatina. Cinque le aree interessate: la Foresta del Teso, l’Alta valle del torrente Pescia, l'Oasi Dynamo Camp, la Macchia Antonini e l'area rurale Piteglio-Popiglio

Ecco Segnavie, tanti progetti insieme per sviluppare il turismo rurale sulla montagna

di

La presentazione Sabato 1 Agosto alle 9.30, alla Vecchia Pieve della Santissima Annunziata di Piteglio. Obiettivo unire storia, cultura, arte e turismo. Il progetto interessa 5 aree con valenze di carattere storico-ambientale-culturale: Foresta del Teso, Alta valle del torrente Pescia, Oasi Dynamo Camp, Macchia Antonini e area rurale Piteglio – Popiglio. Nell’occasione sarà presentato il trentaseiesimo numero della rivista Naturart, che da dieci anni racconta Pistoia nel mondo

E' nata la fattoria Bonaria. In un'oasi ambientale, a 1000 metri di altitudine

di

Nuova attività dei Savigni a Montaglioni, sopra Spignana. L'acquisto di un vecchio podere dismesso e centinaia di ettari di terreno. Quindi la nascita di un allevamento di bestiame, la vendita diretta di prodotti alimentari e un'attività di ristorazione, data in gestione ad una giovane coppia. Il capostipite Fausto: “Se gli animali stanno bene e vivono in un ambiente sano, anche la carne è ottima”

Conto alla rovescia per il parco letterario “Policarpo Petrocchi”

di

Il progetto definitivo, redatto da Giovanni Capecchi e illustrato da Maurizio Pini, inviato al sindaco di Pistoia e al presidente della società “Paesaggio culturale italiano”. L'iniziativa nata grazie alle associazioni “Onore e Lavoro”, “Amo la Montagna” e “Letterappenninica”. Obiettivi principali il rilancio ambientale, culturale ed economico di una vasta area incentrata sulla Valle del Brandeglio che possa coinvolgere tutto il territorio montano

Metanizzazione a Le Piastre, Cireglio e Castello di Cireglio: via libera del Comune

di

La giunta comunale di Pistoia ha approvato il progetto di fattibilità per dare il via all'iter. In programma oltre 12 chilometri di rete del gas per 580 potenziali famiglie. I lavori e la copertura delle spese a carico di Toscana Energia, gli utenti dovranno pagare solo l’allaccio. Gli interventi sono previsti nel biennio 2021-2022. Il sindaco Tomasi: un altro importante risultato per la valorizzazione delle zone collinari e montane

Nasce a Pistoia il nuovo Parco Frutteto san Jacopo

di

Il progetto reso possibile dal lascito di Giovanni Tesi, appassionato di botanica e di alberi da frutto. E' un esempio unico nel suo genere in Italia, realizzato dai giardinieri del Comune di Pistoia nei pressi dell'ospedale, con la collaborazione di Asl, Romiti Vivai e Legambiente. Si sviluppa su 1 ettaro e mezzo di terreno coltivato con 322 piante, di 200 varietà di frutto differenti e 6 specie. In arrivo altre specie rare e autoctone di alberi da frutto