Finito il “letargo” invernale, riapre a Le Piastre il Museo della Bugia

di

Sabato 7 aprile riprende l'attività. Tante le iniziative in Primavera: venerdì 6 aprile alle 17.30 presentazione alla Biblioteca dell’amicizia a Pistoia del libro “Il paese della Bugia”. Domenica 15 aprile alle 15.30, al "Museo" piastrese, maratona di lettura moderata dall'attore, comico e accademico, Emiliano Buttaroni. Il 6 maggio il primo dei "pranzi bugiardi". Il 5 agosto l'evento clou, la 42esima edizione del Campionato della Bugia. Tema di quest'anno: i cambiamenti climatici


L'omaggio di "Naturat" a Maurizio Pini, un vero "cacciatore di immagini"

di

Ampia recensione di Federico Pagliai sulla rivista della Giorgio Tesi Editore. Lo scrittore della montagna parla del fotografo amante della montagna e suo assiduo frequentatore. I suoi scatti? "A volte sono crinali e pendii, altre sono boschi di castagno e borghi antichi, oppure genti. Non c’è immagine che non regali un sentimento. E poesia". La FOTOGALLERY

Duemila studenti in gara per il concorso “Sì ... geniale!”

di

Grande partecipazione in tutta la provincia alla prima edizione del progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia: l'adesione di oltre il 75% delle scuole pistoiesi, 29 istituti e 108 classi totali. La partecipazione più consistente nelle scuole primarie (48 classi), seguite dalle secondarie di primo grado (38) e dalle superiori (22). I prodotti d'ingegno verranno valutati da una giuria prestigiosa. A maggio la mostra concorso "Il Giardino delle Invenzioni"

Un centro studi per l'Ecologia e la Biodiversità degli Appennini

di

La struttura di ricerca scientifica effettua studi e monitoraggi su specie animali e vegetali soprattutto nelle aree prive di protezione. Obiettivo principale: creare un data base per mettere in rete le informazioni. Lo stesso metodo di lavoro del ciclo di incontri universitari, l'Universitaly Wolf Tour, dedicato allo studio del lupo. Presenti agli incontri, oltre ad esperti del settore, rappresentanti delle associazioni più sensibili al tema delle predazioni e dell’agricoltura

Un Parco letterario nel nome di Terzani. A Orsigna primi segni d'intesa

di

Incontro al Molino di Berto fra il presidente della società che detiene il marchio, il Comune di Pistoia e le associazioni del territorio. De Marsinich: "I tempi per realizzarlo sono brevi. Qui il parco esiste già, dobbiamo solo farlo conoscere". L'assessore Sabella: "Una buona idea, da concretizzare tutti insieme". L'evento nell'ambito della "Festa della Toscana". La visita ai sentieri dello scrittore fiorentino. Poi il dibattito storico "Andar per pasture"

Amministratore sociale: individuate le figure, via al progetto sperimentale

di

Si inizia con le aree montane e collinari del territorio comunale di Pistoia. L'obiettivo: creare una rete sociale di inclusione per le fasce più emarginate socialmente ed economicamente. Tante le adesioni all'albo degli amministratori di associazioni del volontariato e pro loco. Diverse anche anche le iscrizioni a quello dei sostenitori fra associazioni di promozione sociale, circoli, parrocchie, ordini professionali, farmacie, associazioni di categoria

Dopo il Carnevale, l'idea di un cinema. Anche divertimento e cultura possono aiutare il "risveglio" della Montagna

di

Il giorno dopo il grande successo della Festa carnevalesca di domenica scorsa a San Mardello (e tutto ciò che si è animato intorno), è arrivata la proposta del parroco, don Cipriano, di riaprire una sala cinematografica. Proposta complessa ma affascinante. E da sostenere, pur tenendo conto di tutte le difficoltà che può comportare. La prima riflessione a caldo di un convinto sostenitore dell'idea di dar vita ad un "Nuovo Cinema Appennino"

Sebastiano Vini il pittore che fu adottato da Pistoia e dalla sua montagna

di

L'artista veronese del '500 lasciò il segno in diverse località della zona: sue opere anche a CUTIGLIANO (un San Bartolomeo) e POPIGLIO (l'Ultima cena). Oggi torna di attualità con il restauro dell'ADORAZIONE DEI PASTORI. La pala lignea fu gravemente danneggiata dai bombardamenti che quasi distrussero la chiesa pistoiese di San Giovanni Battista nel 1943-1944. I dieci frammenti ricomposti, e collocati nella stessa chiesa, sono visitabili su richiesta. A breve il calendario di aperture