UN PAESE ALLA VOLTA / TREPPIO E LE SUE TRADIZIONI

di

L'origine del nome, fra la derivazione dal latino trivium (incontro di tre strade) e la leggenda dei tre galeotti rifugiatisi qui. Un borgo ricco di feste popolari. Alcune perse negli anni, altre tramandatesi fino ad oggi. Di grande rilievo la Processione del Gesù morto: un evento diviso in due parti, che conserva il fascino e la religiosità di un tempo. E ancora il Cantamaggio, nato per salutare il ritorno di chi era emigrato per lavoro, il Fogarone, grande falò acceso alla vigilia di Natale, e il Presepe vivente, celebrazione che si svolge solo dal 2005


"Genti e Borghi della Sambuca", la grande festa nella terra di confine

di

La manifestazione giunta alla quinta edizione. Domenica 28, dalle 11 alle 23, il vecchio Castello si animerà di mille iniziative: recital poetici e conversazioni, musicisti e teatranti, pittori e fotografi e un'esposizione di prodotti artigianali. Presenti stand gastonomici con cibi semplici e tradizionali, preparati dalle Pro Loco. Il borgo raggiungibile solo a piedi o con apposite navette da Taviano. In funzione diverse aree di parcheggio

UN PAESE ALLA VOLTA / Bellavalle, il nuovo nome voluto da un illustre professore

di

Fu Quinto Santoli,  preside del Liceo Forteguerri per poco meno di 20 anni, autore della riapertura al pubblico della Biblioteca Forteguerriana, fondatore delll'Archivio di Stato e presidente della Fondazione San Giovanni Battista, che volle assolutamente cambiarlo (fino a quel momento per tutti era La Sega). Secolare è invece la storia di questi luoghi: molti nuclei abitati erano già presenti tra il 1500 e il 1600. Il borgo è formato da tante contrade e caratterizzato da sorgenti di acqua finissima. Negli ultimi decenni l'emorragia di abitanti e di servizi. Ha resistito solo una bottega secolare di generi alimentari e tabacchi

Tornano in mostra i quadri ispirati dalle canzoni di Guccini

di

A Pavana la “Gucciniana” con opere pittoriche di Paolo Maiani che ha tratto spunto dai testi del famoso cantautore. La prima esposizione nel 1998 in occasione dei festeggiamenti dei mille anni del paese. Alle 21 opere iniziali se ne sono aggiunte altre legate a brani meno noti. La donazione ufficiale alla Pro Loco. La raccolta sarà di nuovo visitabile appena terminati i lavori di allestimento




UN PAESE ALLA VOLTA / San Pellegrino al Cassero

di

La leggenda vuole che il nome derivi da un viandante in cerca di un luogo per meditare – il figlio di Romano, re di Scozia – che si fermò nella selva denominata Cassero. Il paese formato da tanti, minuscoli borghi. I ricordi di com'era un tempo. La scuola e gli alunni che la frequentavano. Il circolo. Le feste e le processioni. Il lavoro. La raccolta di funghi e dei prodotti del bosco. Le botteghe. Il grande spopolamento

All'Acquerino la Festa Nazionale delle Riserve Naturali Statali

di

Domenica 19 v in scena la settima edizione di “RiservAmica”, organizzata dal Reparto Carabinieri per la Biodiversità di Pistoia. Il via alle 10.30. In programma la riapertura dell’aula didattica “La Civetta” e la presentazione dell’iniziativa “Le giornate dell’Albero”. Quindi l'intervento dell'agronomo Carlo Vezzosi e la messa a dimora di alcuni alberi da frutto di varietà antiche