A Pistoia un film sulla vita delle pastore

di

Il 5 aprile al cinema “Roma” la proiezione di “In questo mondo”, che racconta la vita di donne da 20 a 102 anni dedite alla pastorizia. La pellicola premiata come miglior documentario italiano al 36° Torino Film Festival. Nel programma della serata anche un Agriaperativo Campagna Amica con i prodotti della pastora pistoiese coprotagonista del film e un dibattito con la regista Anna Kauber

Madia e cassapanca amiche delle case di montagna

di

Non mancavano mai nel mobilio spartano di un tempo. La prima aveva la doppia funzione di piano di lavoro e conservazione degli alimenti, la seconda fungeva da contenitore e da seduta. Il nome madia deriva da magida, che significava “grande vassoio da cucina”, il secondo era la somma di due nomi, la cassa e la panca


Carnevale, c'è nuova vita in montagna. Ma non è solo uno scherzo

di

Ultimi giorni di grandi preparativi per la manifestazione in programma domenica 3, dalle 14, a San Marcello. Sedici i carri in gara per il premio del più bello, sei in più dello scorso anno: in questa edizione coinvolti anche paesi dei Comune di Abetone Cutigliano e Pistoia. Nelle ultime ore atteso anche l'arrivo di Cristiano Militello alla ricerca delle scritte più originali. Le foto di alcuni striscioni e quelle dello scorso anno

Presepe più bello, vince ancora il pistoiese Giovannini

di

Premiato per la seconda volta come vincitore assoluto. Tutte le scelte della giuria, composta da esponenti di entrambe le associazioni organizzatrici, la Pro Loco Alta Valle del Reno e “Le Piastre Sport & Cultura”. Otto le categoria nelle quali sono stati suddivisi i premi e sei i criteri di valutazione. Tanti i partecipanti al concorso e tanta gente nel giorno della consegna dei premi, nella chiesa delle Piastre. La FOTOGALLERY della premiazione

La Casina di Abetone nella guida Osterie d'Italia 2019

di

Prestigioso riconoscimento al locale di terza generazione, che compie 70 anni di attività. La festa con un pranzo in compagnia di diversi soci della condotta Slow Food Montagna Pistoiese. I titolari Valentina e Giacomo Santi: “Valorizzata la nostra impresa e tutto il territorio”. Il menu si caratterizza per diversi piatti della tradizione locale, dai funghi al peposo di cervo, dal cinghiale al capriolo all’arancia. E la torta al cioccolato che è una vera specialità

I galloni da “Agrichef” per 17 cuochi contadini: cinque vengono dalla montagna

di

Sono Giuseppe Corsini e Anna Signorini delle Roncacce, Daniela Pagliai e Martina Nesti dei Taufi, Simone Lenzini del Volpino. Insieme a tutti gli altri entreranno a far parte dell’albo nazionale agrichef Campagna Amica. A conclusione del secondo corso che si è svolto a Larciano, la festa finale nella sede della Tesi Group. Ospiti speciali i giocatori del Pistoia Basket. Fabrizio Tesi, presidente di Coldiretti Pistoia: “Questa serata fonde due ‘passioni’ sane: lo sport e il mangiare bene”

Quando si raccontavano le “fole” intorno al foco

di

Fin dai tempi antichi i montanini poetavano in ottava rima in teatri naturali come aie e metati. La fantasia si stimolava particolarmente intorno ad un fuoco grazie a veri maestri dell'inverosimile. Ne sanno qualcosa a Le Piastre dove questa tradizione è sfociata nella nascita del Campionato della bugia

Disegno nordico e tradizione italiana, la sintesi di Britta in mostra a Parigi

di

Britta Hermann è di Amburgo e vive da diversi anni nei pressi di Cireglio, sulla bassa montagna pistoiese. E' l'ideatrice di "MANI", una linea di design di ceramiche rigorosamente artigianali e made in Italy. In settembre ha esposto con successo la propria collezione a "Maisons & Objets" presso il Parc des expositions et Centre de Conventions, nella famosa fiera dedicata alla casa