Anche un po' di montagna pistoiese nella scoperta della prima cometa interstellare Borisov

di

E' stata ripresa per due mattine consecutive dall'Osservatorio Astronomico di Pian dei Termini, contribuendo a determinarne meglio l'orbita. L'oggetto quasi sicuramente ha origini interstellari, cioè provenienti dall'esterno del nostro Sistema Solare: sarebbe il primo caso in assoluto nella storia dell'umanità. Da qui potrà essere osservato ancora per poco tempo, nel sud dell'emisfero fino alla metà del 2020. Un lasso di tempo che permetterà uno studio più approfondito

Com'era dura la vita dei nostri boscaioli in Maremma

di

Erano tanti i carbonai dell'Appennino che cercavano di guadagnare un salario da fame per l'inverno. Tra stenti, solitudine e malaria. E non a caso tante imprecazioni e bestemmie di allora sulla Maremma (“porca”, “boia” “cane”…) sono ancora conosciute ed usate. I più giovani trovavano anche l'anima gemella. Lo conferma un detto che recita così:”Per fare un grossetano, uomo di Pistoia e donna di Scansano”


Storie dai boschi incantati. Novelle e mezze verità della valle del Brandeglio

di

Per le vie di Castel di Cireglio, un accrocchio di case con pochi abitanti, qualche letterato e… uno strano campanile. Un paese costruito sulle frane ma anche teatro di eventi distruttivi risalenti alle guerre tardo medievali. I nomi di aie e antiche piazze svelano segreti oggi non più visibili. Tanti i ritrovamenti, negli anni, di reperti archeologici risalenti all'età preromana e romana nel “paesuccio” di Policarpo Petrocchi ma anche a Cireglio, Villa e Le Grazie di Saturnana

UN PAESE ALLA VOLTA / TREPPIO E LE SUE TRADIZIONI

di

L'origine del nome, fra la derivazione dal latino trivium (incontro di tre strade) e la leggenda dei tre galeotti rifugiatisi qui. Un borgo ricco di feste popolari. Alcune perse negli anni, altre tramandatesi fino ad oggi. Di grande rilievo la Processione del Gesù morto: un evento diviso in due parti, che conserva il fascino e la religiosità di un tempo. E ancora il Cantamaggio, nato per salutare il ritorno di chi era emigrato per lavoro, il Fogarone, grande falò acceso alla vigilia di Natale, e il Presepe vivente, celebrazione che si svolge solo dal 2005

Quando nelle “selvi” si lavorava e si cantava

di

La cura dei boschi era estrema. In estate si facevano i lavori preparatori per la raccolta delle castagne di ottobre e novembre. Erano occasioni per stare insieme. Nascevano amori, si intonavano canzoni popolari di antica tradizione, poesie in ottava rima, melodie ballabili

Alla scoperta delle antiche miniere nella Montagna Pistoiese

di

Il Matani, medico, filosofo e matematico pistoiese, parlava di “quei diamanti che si producono nelle montagne”. Il quarzo era presente in tantissime località: a Lizzano, Spignana, Gavinana, Sambuca, Badia a Taona, Pracchia, al Lago Scaffaiolo. In diverse occasioni, nei secoli passati, menzionate scoperte di miniere d'argento, ferro e piombo. Estratte anche tracce di marcasite di rame

Anche da Letterappenninica tanti segnali di riscossa della montagna

di

Numeri ed esempi in controtendenza emersi nel corso degli appuntamenti della rassegna letteraria. Il sindaco di San Marcello Piteglio Luca Marmo: “Nel 2018 invertito il trend negativo di popolazione e imprese”. Il premio Bellucci a Cinzia Scaffidi: “E’ più difficile vivere qui e avere successo ma le cose importanti sono in salita”. Lunedì 5 e mercoledì 7 gli ultimi eventi in programma

Con "BellItalia" la Montagna Pistoiese torna protagonista sugli schermi nazionali

di

Ancora una trasmissione dedicata alle bellezze presenti nel Comune di San Marcello Piteglio. Dopo le reti Mediaset si sono accese le telecamere di Rai 3 con una nota rubrica settimanale della TGR nazionale. La messa in onda venerdì 2, alle 19.30. Scelti tre luoghi simbolo: il Museo del Ferro e il Giardino dell’Energia rinnovabile a Pontepetri, l'Osservatorio Astronomico di Pian de’ Termini, sopra Gavinana e il Ponte sospeso a Mammiano Basso