Come rifare i muretti a secco: un corso per imparare

di

Previste lezioni in aula, nella sala gialla di Coldiretti Pistoia, e presso un’azienda agricola aderente alla stessa associazione. Possono partecipare imprenditori agricoli, loro dipendenti o coadiuvanti familiari e dipendenti pubblici. Pochi posti disponibili, ma è ancora possibile iscriversi

La "pasturazione" del cinghiale, una pratica da evitare

di

Gli incrementi demografici della specie sono legati per il 50% alla quantità di cibo disponibile. Distribuirne in eccesso all'ungulato è uno dei fattori principali della difficoltà di gestire la demografia del cinghiale. La cosiddetta supplementazione alimentare significa più danni a colture e a persone e più lupi. E quindi maggiori potenziali danni agli allevamenti e maggiori spese a carico della comunità


Ponte dei Mandrini: il Comitato SP 20 chiede una data certa per la riapertura

di

Lettera al presidente della Provincia per sollecitare il ripristino di condizioni di normalità dopo il lungo periodo di chiusura. I timori per i tempi di intervento dei mezzi di soccorso in caso di urgenza. La strategicità della strada come alternativa alla SS 12 soprattutto nel periodo invernale. Richieste condizioni per la circolazione di veicoli nel periodo dei lavori, almeno nei fine settimana

Il lupo (e non solo) alle porte di casa

di

Interessante tavola rotonda in Palazzo comunale a Pistoia. Diversi i temi trattati nelle relazioni: dalla percezione e comunicazione della specie nel corso dei secoli al rapporto tra i cani pastori abruzzesi e il lupo. Fino ai danni alle coltivazioni e al vivaismo degli ungulati. Lontani da luoghi comuni ed estremismi

Quel fungo è una ballerina che si muove al ritmo di danza

di

In Giappone viene chiamato “fungo danzante” (Maitake). E' il Polyporus frondosus sulla nostra montana detto Barbagino o Fungagnino. In altre regioni conosciuto con il nome di Grifola, Leprina, Fungo imperiale e in molti altri modi. E' più buono e assai più delicato del porcino oltre ad essere dotato di moltissime proprietà officinali

Pistoia approva il nuovo Piano comunale di Protezione Civile

di

Via libera della Giunta, adesso l'approvazione definitiva in Consiglio. Nel documento norme e procedure da attivare in base al tipo di emergenza. In campo le azioni per prevenire e mitigare gli effetti e gestire al meglio i soccorsi. Nel Piano un "database” con tutte le informazioni su infrastrutture, risorse alimentari e sanitarie, strutture ricettive, mezzi operativi della Protezione civile e altre risorse disponibili. Tre le sezioni di cui si compone: la parte generale sull'inquadramento del territorio, i lineamenti di pianificazione e il modello d'intervento

Operazione cattura caprioli a Pistoia: A11 e tangenziale chiuse domenica mattina

di

La Firenze Mare inagibile fra i caselli di Montecatini e Prato Ovest, dalle 6 alle 12, parte del raccordo dalle 6 alle 10. I percorsi alternativi. L'intervento per ridurre il pericolo di incidenti stradali in una zona intensamente abitata, vicina all'Ospedale San Jacopo. I caprioli saranno catturati tramite reti, alla presenza di personale professionista e di medici veterinari. I capi saranno poi liberati in aree montane del comprensorio limitrofo, a divieto di caccia

L'invasione dei cinghiali: in Appennino uno ogni cinque abitanti

di

Domenica 10 verranno chiusi 24 chilometri dell'Autostrada A11, all'altezza di Pistoia, oltre a raccordo e tangenziale, per portar via gli animali selvatici dalla zona dell’Ospedale San Jacopo. Ormai è vera emergenza nazionale: in tutta Italia si contano due milioni di cinghiali. Manifestazione di Coldiretti a Roma, davanti a Montecitorio, per chiedere un piano straordinario che garantisca sicurezza nelle città e nelle campagne. A rischio, oltre all'equilibrio naturale, l'intero settore agroalimentare: stimati 200 milioni di danni alle colture ogni anno