Allarme meteo: passata la grande paura, restano le polemiche

di

L'allerta rossa dalla Regione Toscana ha creato apprensione e spinto quasi tutti i sindaci alla chiusura delle scuole lunedì 11. I Comuni di Abetone Cutigliano e San Marcello Piteglio lo hanno confermato anche per martedì 12, Sambuca e i comuni della pianura no. Fiumi sotto il livello di guardia e vento record sui rilievi. Sui social interventi a non finire.
La riflessione a caldo dello scrittore FEDERICO PAGLIAI: "E' cambiato l'uomo, non la montagna. In questo contesto le misure eccezionali diventano inevitabili"

Pioggia e vento, l'allerta meteo diventa rossa: lunedì 11 scuole chiuse nel Comune di Pistoia. Sempre più comuni verso la stessa decisione

di

Secondo il Centro Funzionale della Regione Toscana si innalza il RISCHIO IDROGEOLOGICO. I pericoli maggiori a ridosso di MONTAGNE e COLLINE. In costante aumento il livello dei fiumi. Il sindaco Alessandro Tomasi anticipa la decisione sul suo profilo facebook. Stessa scelta di Diego Petrucci per Abetone Cutigliano e Luca Marmo per San Marcello Piteglio


Maltempo, allerta arancione sull'Appennino fino alla mezzanotte di domenica

di

Emesso bollettino dalla Protezione civile. In arrivo pioggia, vento e ghiaccio su buona parte della Toscana. Attese raffiche molto forti sui crinali appenninici. Tra la sera di sabato e la mattina di domenica si potrà formare ghiaccio nelle aree montane interessate dalle recenti precipitazioni. Prevista neve sopra gli 800 metri, nell'andamento della stagione; possibili deboli nevicate a bassa quota e  in pianura nel pistoiese. Tutte le informazioni in tempo reale sulla pagina meteo della Regione

Sicurezza idraulica e idrogeologica, in arrivo sei interventi sulla Montagna

di

Li annuncia il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord grazie a finanziamenti ottenuti dall’Unione europea (750mila euro). Il primo intervento è già in corso. Le opere interessano i torrenti Lima, Limestre e Rio delle Lame, fra Cutigliano, San Marcello e Piteglio. Il presidente dell'Unione dei Comuni: "Risorse aggiuntive rispetto a quelle già investite con il contributo di bonifica per risolvere problemi strutturali, segnalati dai cittadini e dalle Amministrazioni"

Tramoggia, macina e ritrecine: il fascino di antiche parole dietro la produzione di farina dolce

di

Il ciclo della castagna sta volgendo la termine. Inizia la fase della lavorazione, dai metati al molino. L'origine di antiche parole nella lavorazione tradizionale, diventate anche modi di dire. Intanto si tirano le prime somme della stagione: mancano ancora i numeri sulla raccolta ma è certa una ripresa rispetto agli ultimi anni. Sostanzialmente positivi i primi dati di Coldiretti Pistoia

E' nato il progetto Emex, percorsi cicloturistici per riscoprire le bellezze della Montagna

di

Si chiama Ecomuseo Mountain Bike Experience, è pensato per gli amanti della bicicletta che vogliono visitare antiche strutture rurali, dai molini alle ferriere, dalle ghiacciaie ai ponti medievali. Tutte le caratteristiche degli “anelli”: lunghezza, dislivello, quota massima e tutte le località interessate. Le partenze da Pracchia, Pontepetri, Pian di Novello, Cutigliano e Sammommè. Realizzata anche una mappatura gpx e una cartina. Tante le collaborazioni che hanno reso possibile l'iniziativa

Boschi e torrenti di montagna: problema o risorsa ambientale ed economica?

di

E’ il tema del dibattito in programma sabato 25 nella sede della Provincia. Previste le relazioni del presidente del Cai di Pistoia, di dirigenti della Provincia, Conaf, Comitato per la Social Valley e Ecomuseo della Montagna Pistoiese. A seguire una serie di brevi interventi di imprenditori e rappresentanti delle associazioni. Le conclusioni del presidente dell’Unione dei Comuni Montani

Un'altra corsia in autostrada. E la Montagna con la stessa strada di 250 anni fa

di

Intervento di Mauro Banchini che contrappone la nuova opera sulla Firenze Mare alla totale assenza di interventi risolutivi sulla vecchia strada voluta dal Granduca Leopoldo di Lorena. Una montagna sempre meno popolata potrebbe trovare vantaggio da un sensibile miglioramento della viabilità. I progetti? "Mai resi esecutivi". I finanziamenti? "Tutti a dire che mancano, salvo poi scoprire che i soldi ci sono per terze corsie e opere compensative”