Una nuova antica strada per la Montagna. Da Bologna a Pistoia sulla via Francesca della Sambuca

di

Un gruppo di associazioni hanno riaperto il collegamento, di quasi 100 chilometri, attraverso le Valli del Reno e del Limentra. Già pronta una prima versione della guida su www.viafrancescadellasambuca.it. Rinasce un antico percorso per pellegrini, amanti della natura ed escursionisti. Il tracciato è in stretta relazione con la ferrovia Porrettana e lo sarà anche con il tratto appenninico della Ciclovia del Sole.

Taglio del bosco, l'Unione dei Comuni: "Accuse prive di ogni fondamento"

di

La replica del responsabile Area Forestazione a Legambiente sugli interventi effettuati nella Foresta del Teso. "Le Foreste Regionali Pistoiesi, estese per oltre 8100 ettari, sono gestite attraverso specifici strumenti tecnici che consentono una pianificazione efficace e sostenibile delle attività selvicolturali". Le attuali condizioni di quella del Teso? "Il frutto di attenzioni mirate al suo perpetuarsi nel tempo assicurando sviluppo economico e benefici ambientali"


Taglio del bosco, diga di Pavana e impianto di biogas: l'attacco di Legambiente

di

Il presidente del Circolo di Pistoia scrive alla Voce della Montagna: “L'esbosco effettuato nella foresta del Teso ha alterato il sentiero 3 del CAI e il torrente”. Lo svaso del bacino ha causato “maleodoranze e torbidità delle acque del torrente emissario Limentra e una moria della micro fauna e flora locali”. A Tana Termini “la Regione ha chiesto all’azienda proponente di effettuare la Valutazione impatto ambientale”

Svuotata la diga di Pavana per lavori di consolidamento

di

L'intervento di Enel Green Power necessario per l'adeguamento ai parametri antisismici prescritti dalla Direzione Generale Dighe. I lavori di consolidamento strutturale dureranno 5 anni. Un imprevisto nella fase finale dello svaso ha causato la fuoriuscita di sedimento lungo l’alveo, a valle della diga

Un museo d’arte contemporanea lungo sentieri storici e nuovi percorsi

di

Il progetto Segnavie presentato Sabato 1° agosto a Piteglio, con escursione inaugurale aperta al pubblico. Un circuito di cammini e passeggiate in montagna, segnato da opere d'arte e lettere di grandi dimensioni, che coinvolgerà comunità locali e street artist di fama internazionale. La rete sentieristica si sviluppa per circa 35 km e collega la sentieristica CAI di alta montagna con quella della Svizzera pesciatina. Cinque le aree interessate: la Foresta del Teso, l’Alta valle del torrente Pescia, l'Oasi Dynamo Camp, la Macchia Antonini e l'area rurale Piteglio-Popiglio

Pistoia, il metano arriva nelle frazioni di montagna

di

Assemblea pubblica per spiegare l'intervento. A settembre il progetto definitivo, il primo lotto pronto a Dicembre 2021, la fine del secondo entro il 2022. Interessate le frazioni di Cireglio, Castello di Cireglio e Le Piasstre per 600 potenziali utenti. Agevolazione di Toscana Energia: per l'allacciamento alla rete prevista una spesa di 40 euro. Possibile estensione dell'intervento anche ad altre località vicine. La polemica del sindaco con Anas sul rifacimento della statale 66 e sulla chiusura del ponte di Capostrada

Castagne e frutti di bosco, i "Tesori della montagna" mettono insieme 36 aziende agricole (e non solo)

di

Progetto integrato Montagna & Salute per superare fragilità e rafforzare i punti di forza delle filiere, coordinato da Impresa Verde-Coldiretti Pistoia. Obiettivo valorizzare due eccellenze assolute degli Appennini Pistoiesi. Alla base anche un'indagine dell’Università di Firenze, Dipartimento scienze biomediche. Il progetto vale un milione di euro di investimenti e prevede azioni innovative. Fra le novità un contratto di Rete tra nove piccole imprese

La scritta sul Faggione, quell'incisione è una grande ferita

di

Una scritta incisa su un albero pluricentenario nella Riserva Acquerino Cantagallo "scoperta" il 24 Luglio da una guida escursionistica. Un atto vandalico che ha colpito il simbolo dell’Associazione che porta il nome di quella Riserva: un emblema per tante persone che cercano di proteggere, valorizzare e far conoscere una straordinaria ricchezza a due passi dalle città di Pistoia e Prato