Treppio si prepara al “Fogarone”, il grande falò della vigilia di Natale

di

Gli abitanti della zona hanno già iniziato la raccolta nel bosco di rami secchi e sterpaglie in vista dell’evento. Un’antica tradizione popolare che è stata preservata, anche se è cambiata negli anni. Maestrini della Pro loco: “Nella vallata della Limentrella venivano accesi decine e decine di fogaroni, si faceva a gara a fare quello più bello e di più lunga durata”. Adesso tutta l’attenzione si concentra nel Parco di Villa Gargallo. Appuntamento la sera del 24 alle 21


I canti popolari di Giuditta Scorcelletti, fra cronaca e leggenda

di

La cantante folk pistoiese, ospite del Pavanart, ha al suo attivo diversi dischi e anche una candidatura al Grammy Awards di Los Angeles. L'importanza della collaborazione con il produttore e compositore Michael Hoppé e il primo disco in inglese. Il suo è un genere lirico narrativo, una melodia che incanta l'ascoltatore e crea un'atmosfera da fiaba

L'indignazione di Flavio Ciotola sulle strade del Pavanart

di

Il cantautore napoletano si esibirà l'ultimo week end di luglio sulla Montagna pistoiese. Il disco d'esordio è arrivato in cima alla classifica ‘Top Album’ di iTunes. Il suo è un cantautorato alternativo, dai toni espliciti e taglienti ma solo in apparenza eccessivi e volgari. Il rapporto di amore-odio per la sua città, Napoli. Dove a settembre aprirà un locale per offrire un'occasione a tanti giovani artisti che vivono di passione e precarietà

“Pavanart”, musica di strada in ogni angolo del paese

di

Il festival nasce dall'idea di Clelia Antolini: arricchire una vecchia festa culinaria di Pavana. Appuntamento sabato 30 e domenica 31 luglio con 24 band e singoli musicisti provenienti da tutta Italia. Il modello è il “Buskers Festival” di Ferrara. Dalle 16 a mezzanotte esibizione di musicisti intervallati da spettacoli teatrali e presentazioni di libri

La Pro loco di Pavana riapre le porte

di

Sabato 25 l'inaugurazione della palazzina, distrutta da un incendio nel 2011. Conclusi i lavori, grazie al finanziamento della Fondazione Caript. Adesso mancano soltanto i mobili e le attrezzature per l'attività: sarà operativa fra pochi mesi. Al piano terreno un salone dotato di bar e alcune stanze a disposizione del circolo Mcl. Al piano superiore una saletta per le riunioni della Pro loco e una sala per la mostra permanente di Paolo Maiani

Impianti sportivi, una montagna divisa a metà

di

I risultati del censimento del Coni pistoiese, alla luce dei fondi destinati alle zone "disagiate". La fotografia dei passi avanti e indietro compiuti nel settore nei comuni di Abetone, Cutigliano, Marliana, Piteglio, San Marcello e Sambuca. La necessità di puntare non solo sullo sci invernale ma anche sulle strutture per attrarre nuovo turismo in estate