Confesercenti Montagna Pistoiese, Marco Ceccarelli è il nuovo presidente

di

Nel gruppo di presidenza, insieme al rappresentante di Doganaccia 2000, sono stati eletti Andrea Alisi, Iacopo Celli, Giulia Olivari, Giuliano Tonarelli, Riccardo Verdolini e Jacopo Tonarelli. La scelta nel corso dell’assemblea che si è svolta a Cutigliano. Ceccarelli: "Abbiamo molte idee e partiamo da un bel gruppo di persone. Collaboreremo con tutti per rilanciare la Montagna. Spero proprio si possa fare un buon lavoro"

Passerà dalla Montagna Pistoiese la super ciclabile d'Europa: una grande occasione per il turismo a due ruote

di

E' la "Ciclovia del sole", 630 km di percorso da Verona a Firenze (parte dell'Eurovelo, da Capo nord a Malta). Attraverserà il territorio comunale di Sambuca e Pistoia, costeggiando la linea ferroviaria Porrettana. La richiesta delle Pro loco di spostare il tragitto nella parte finale dall'Acquerino al versante Pracchia-Le Piastre-Cireglio. Già pronto il piano dei finanziamenti per 61 milioni di euro. Il ruolo delle Regioni Emilia Romagna e Toscana (oltre a Veneto e Lombardia). Le possibili interconnessioni bici-treno-bus


Edilizia scolastica, il Presidente della Provincia scrive al Governo: servono 10 milioni

di

Lettera di Vanni al ministro e all'assessore regionale alla Pubblica istruzione. Il nodo degli edifici scolastici degli istituti superiori (35 in tutto il territorio provinciale) e i relativi impianti sportivi (12). Le particolari criticità dell'artistico "Petrocchi", le piscine ancora chiuse a Pistoia, Pescia e Maresca. "Con molti motivi di ragione studenti, dirigenti, insegnanti e genitori hanno in varie forme manifestato con durezza la propria preoccupazione e il disappunto"

Case cantoniere, un passato glorioso, l'abbandono di oggi. E un progetto futuro per recuperarle

di

Presidio del territorio per decenni, queste strutture di color rosso pompeiano sono in gran parte abbandonate e cadono a pezzi. Come dimostra il servizio fotografico anche sulle strade della nostra Montagna: Modenese (sr 66), Porrettana (ss 64) e Abetone-Brennero (ss 12). La proprietà è di Anas o della Regione. Falliti i tentativi di vendita. Un progetto nazionale prevede il recupero di un prima tranche di 30 immobili, 4 in Toscana lungo la via Francigena: verranno tutte ristrutturate da Anas e affidate in concessione a terzi

E adesso creiamo "l'Operappenninica". Per dare un futuro ai nostri monti

di

Sostegno convinto all'idea lanciata da FEDERICO PAGLIAI di far nascere un CONSORZIO-COOPERATIVA del fare. Arriva da SANTE BALLERINI, originario di SAMBUCA: "Sono fiducioso: mi ha convinto la grande adesione all'iniziativa per le popolazioni colpite da nevicate mai viste e dal terremoto". La ricetta? Semplice: "Servono uomini liberi e di buona volontà, capaci di cambiare la sorte segnata di tutta la nostra Montagna"

Neve e lavori stradali, la Provincia si difende: stiamo facendo il possibile

di

Il presidente Vanni: "Già espletati tutti i bandi per gli interventi sulla viabilità. A breve partiranno i lavori". In arrivo anche opere "attese da anni". Il problema del ponte nel tratto Le Piastre – Prunetta. "E' un pericolo. Un peggioramento delle condizioni costringerebbe alla chiusura". Sulla gestione della pulizia delle strade dalla neve: "Dobbiamo sempre privilegiare i collegamenti principali e non possiamo coprire l'intero territorio contemporaneamente". I numeri dei mezzi impiegati e delle spese effettuate

“Baste lamentarsi e attendere. In Montagna serve una Cooperativa del Fare, fuori dagli schemi della politica”

di

Lo scrittore Federico Pagliai prende spunto dalle strade gelate di questi giorni, i pochissimi mezzi spargisale e gli incidenti a raffica sulle strade, e lancia sulla “Voce” la sua proposta-provocazione: "Creiamo un’associazione di uomini e donne di montagna” per mettere in pratica “forme di autogoverno” e “autosostentamento economico di tipo virtuoso”. Pura utopia? “Basta consultare esperti che hanno già seguito queste strade come in Piemonte o in Molise”. Obiettivo: far arrivare sul territorio "milioni di euro che la Comunità Europea stanzia ma che la politica centrale non intercetta”