UN PAESE ALLA VOLTA / Pupigliana, un piccolo modello da imitare

di

Come tutti i borghi montani ha subito una forte emorragia demografia. Ma ha mantenuto una sua vivacità. La nascita dell'associazione Amici di Pupigliana, il rilancio del circolo ribattezzato il “Metato”, i venti anni della rivista che porta lo stesso nome. L'importanza delle sculture di Dorando Baldi, un pupiglianese di nascita, rimasto legatissimo al suo paese. La valle del Brandeglio e una storia piena di cantastorie, scultori, poeti e letterati


Quando si raccontavano le “fole” intorno al foco

di

Fin dai tempi antichi i montanini poetavano in ottava rima in teatri naturali come aie e metati. La fantasia si stimolava particolarmente intorno ad un fuoco grazie a veri maestri dell'inverosimile. Ne sanno qualcosa a Le Piastre dove questa tradizione è sfociata nella nascita del Campionato della bugia

Ecco il maltempo, tornano le “bombe d'aqua” e ora anche gli alberi “assassini”

di

Con le piogge oltre ad allagamenti e frane, tanta ipocrisia e il solito allarmismo. Gli alberi caduti al suolo sono “metropolitani”, per lo più pini marittimi e platani, con fusto molto alto e spesso sproporzionato rispetto alle radici. Al resto ci pensano le potature irrazionali che fanno sviluppare chiome altissime. Servirebbe un po' più di conoscenza e buon senso. Mancano progetti a lunga scadenza sulla salvaguardia delle aree marginali

Ma la catena dei monti intorno alla piana Pistoia-Prato-Firenze diventerà un'inestricabile foresta amazzonica?

di

Da anni va in scena un festival delle chiacchiere e nessuno sa più osservare. E' un grave errore pensare che i boschi non debbano essere “coltivati”, che i letti dei corsi d'acqua non debbano essere ripuliti, che non si possano aprire nuove strade forestali. E non si può privilegiare la presenza degli animali selvatici, che stanno arrivando anche in città, a discapito del presidio umano del territorio. Servono scelte organiche a favore di una equilibrata coesistenza uomo – natura

“Paolo Baldassarri, una biografia in vita”

di

Presentato a San Marcello il libro sullo storico preside dell'ITC Pacini, che per l'anteprima ha scelto la “sua” montagna. Il volume ripercorre le tappe principali: l'infanzia, gli studi, l'attività professionale, in particolare la lunga stagione alla guida dell'istituto pistoiese. Quindi il capitolo più recente, la presidenza della Fondazione Conservatorio San Giovanni Battista

E' davvero tutto un casino

di

Venivano chiamati casini gli svaghi rustici dei nobili, in genere di pesca o di caccia. Poi il termine identificò luoghi per attività ricreative aristocratiche con balli, canti, rinfreschi e giochi. Infine divenne sinonimo di “bordello” e “casa di tolleranza”. In genere oggi si usa in riferimento alla confusione, al disordine. Anche con le sue derivazioni verbali

E' nato Prodest, il corso che forma professionisti del turismo

di

Il progetto è promosso dalla Fondazione Conservatorio San Giovanni Battista e si avvale di un sistema di partner e sostenitori. Tanti gli sbocchi professionali. Il corso si svolgerà nel periodo Ottobre 2018-Luglio 2019 per una durata complessiva di 800 ore. La presentazione ufficiale di martedì 18. In programma un “open day” mercoledì 26 settembre

Omaggio a Dede', il pittore francese della Sambuca

di

E' l'appellativo con il quale è conosciuto André Tepus, da 70 anni “villeggiante” di Taviano. Un artista apprezzato con una lunga serie di mostre in Francia e Italia. Che spiega: “Fra questi monti trovo tranquillità e forza”. La grande emozione fin dal primo impatto con Sambuca Castello al quale ha dedicato una serie di quadri. Raccolti in una mostra organizzata dalla Pro loco alla biblioteca comunale