I tanti "grazie" dalle zone terremotate alla Montagna Pistoiese

di

Le prime considerazioni dello scrittore Federico Pagliai all'indomani del viaggio lampo ad Accumoli e dintorni. Il presidente di LetterAppenninica sul suo profilo facebook: "Tanti ringraziamenti, quasi imbarazzati, da uomini e donne di crinale, avvezzi a cavarsela da soli". Poi una riflessione critica "sui lenti ingranaggi della politica in senso lato". Quindi l'invito finale alla nostra Montagna "bipolare (o dorme o si esalta)", a non fermarsi: "Non facciamo sì che su questo terreno bello e fertile ricada la neve e il gelo dell'indifferenza"

"La fusione non vuol dire perdere i servizi ma migliorarli"

di

Intervista al commissario prefettizio del nuovo Comune di San Marcello Piteglio, Giuseppina Cassone. "Il mio compito è traghettare il nuovo ente alle prossime elezioni". "Saranno adottati tutti gli atti necessari. Ma nella chiarezza dei ruoli: noi non siamo eletti". L'anagrafe a Piteglio? "Garantita in base alle indicazioni dei sindaci uscenti. Poi andrà verificata la reale esigenza del servizio". Il personale? "Procederò sulla linea della riorganizzazione già adottata, tenendo conto delle professionalità e, per quanto possibile, delle esigenze di tutti"


Poco tempo ma grandi poteri. "Il commissario prefettizio non è un semplice passacarte"

di

Intervista al vice prefetto Vittorio De Cristofaro che condurrà i Comuni di Abetone e Cutigliano fino alle prossime elezioni. Le precedenti esperienze a Pescia, Ponte Buggianese e Uzzano e le differenze con l'incarico attuale. La novità della "fusione". La collaborazione dei sindaci uscenti. E ancora l'organizzazione di alcuni servizi, il personale, gli incontri con i cittadini. I criteri in base ai quali scegliere? "Legittimità e interesse collettivo". "Io non cerco il consenso, le mie decisioni non seguono i parametri della politica"

Spopola sul web il ragazzo che pattina sullo Scaffaiolo ghiacciato

di

E' diventato "virale" il video artigianale girato sul lago, a 1800 metri, e postato sulla pagina facebook del rifugio Duca degli Abruzzi. Il grande freddo e l'assenza di neve (che in genere copre la superficie nel periodo invernale) hanno permesso la singolare performance. Il padre, gestore del rifugio: "Ci hanno chiamato per sapere orari e noleggio di pattini. Ma qui non c'è alcuna attività di pattinaggio. Anzi bisogna fare attenzione: anche mio figlio e i suoi amici si sono divertiti sempre vicino alla riva"

Anno nuovo, primi bilanci. Tanti segnali incoraggianti

di

La "Voce della Montagna" ha compiuto sette mesi di attività on line: informazioni di servizio, analisi, approfondimento, interazione con gli utenti. E un aggiornamento continuo delle notizie. Con una crescita costante di utenti sul sito e sui social. Il tema delle risorse: pubblicità, sponsor, sostegno dei lettori. Il successo dei dibattiti organizzati a San Marcello, Cutigliano e Pistoia

Capitale della cultura, passaggio di testimone fra Mantova a Pistoia: "Sarà un successo anche per voi"

di

Incontro fra i primi cittadini in Palazzo di Giano. Il sindaco Mattia Palazzi: "Fondamentali l'orgoglio e l'appartenenza ad una città. Non siamo periferie di realtà più grandi e più famose". E ancora: "Un'occasione per pensare al vostro ruolo in Toscana nei prossimi 10-20 anni". Il limite dell'esperienza mantovana? "Mi sarei aspettato di più dagli imprenditori". Bertinelli: "L'obiettivo è avere effetti significativi di lungo periodo". Atteso un boom turistico. "Provvedimenti per organizzare i flussi. Coinvolgeremo anche le città vicine"

Il taglio del bosco danneggia un sentiero. "Uno scempio". "Verrà tutto risistemato come prima"

di

I lavori nella foresta di Monticelli, sopra MARESCA, hanno causato uno solco profondo. Proteste di frequentatori della zona, soprattutto contro i mezzi pesanti utilizzati. Qualche rimostranza anche dal CAI: "Potevano essere informati prima". Il responsabile del servizio: "Siamo intervenuti subito per sospendere i lavori e mettere in sicurezza la zona. Al termine dell'intervento verrà ripristinata la normale viabilità della strada forestale"

Dodici bandi e 12 milioni di contributi: la Fondazione Caript cala le sue carte per il 2017. E annuncia: a breve l'uscita dalla Cassa di Risparmio

di

Il presidente Iozzelli traccia un bilancio dei suoi primi sei mesi e guarda all'anno nuovo. Il sostegno a progetti di valore, di enti pubblici e di associazioni culturali, religiose, del volontariato, della ricerca. Previsti finanziamenti a interventi edilizi "smart" (risparmio energetico e rispetto delle normative antisismiche) e per alcune importanti chiese della città. "Le nostre decisioni secondo criteri di trasparenza e imparzialità". A breve la Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia sarà inglobata in Intesa San Paolo: la Fondazione venderà le quote e acquisirà 85 milioni di euro

La Social Valley lancia la sfida: "Uniamo le forze e superiamo le barriere"

di

Presentato il progetto generale che dovrà essere gestito da "un'agenzia creata appositamente con soggetti pubblici e privati, aperta a tutti e senza fini di lucro". Poi spazio alla spiegazione di "campus" e "oasi". "Non vogliamo altri vincoli, quelli che già esistono sono anche troppi". I finanziamenti? Comunitari, obbligazioni di territorio, altri canali innovativi. L'incontro si è chiuso con la spiegazione di tre esempi concreti di progetti condivisi: la "Transapp", "Le Ginestre" e il "Progetto Bosco"

SPECIALE TERREMOTO / "La Montagna pistoiese? Una zona a media sismicità. Ma la soglia di attenzione deve restare alta"

di

Dopo i nuovi episodi di questi giorni riproponiamo l'intervista al geologo ANDREA FIASCHI, realizzata all'indomani del terremoto del 24 agosto 2016. Con uno sguardo rivolto soprattutto alla situazione locale. Ad Abetone due volte toccata magnitudo 5, nel 1904 e 1930, una volta 5,2, nel 1740 (il picco più alto). La faglia è "distensiva" e profonda 10-15 chilometri. L'Appennino dall'Umbria in giù molto più pericoloso. "Italia ha il più completo catalogo storico dei terremoti al mondo ma una memoria molto corta". I danni devastanti alle abitazioni colpite? "Colpa anche delle ricostruzioni fatte con materiali già danneggiati e delle speculazioni edilizie"