Al libro su Colò il premio letterario nazionale "Alpini sempre"

di

Riccardo Crovetti si è aggiudicato il riconoscimento nella categoria storico-saggistica. L'opera è dedicata a Paolo, cugino di Zeno, e a un periodo d'oro dello sci dell'Abetone: lo speciale rapporto di amicizia fra i cugini, le gesta sportive dei due Colò e di altri campioni come Rolando Zanni, Vittorio Chierroni e Celina Seghi. Il libro è un'accurata ricostruzione di testimonianze e documenti, fra i quali il diario e le lettere alla madre


Un nuovo parroco a Campo Tizzoro, Pracchia e Lagacci

di

Domenica 16 ottobre la prima messa don Mattia Climek che prenderà il posto di don Gordien Atitung Nzim. I ringraziamenti del vescovo Tardelli a don “Gordiano” per il lavoro svolto fino ad oggi. A lui rimarrà solo la parrocchia di Maresca. La funzione di ingresso conterà sulla presenza del Coro di Santa Barbara, diretto dal maestro Gilberto Valgiusti

Nel ricordo di Camilla una donazione dal cuore grande

di

I ragazzi e la pro loco di San Mommè il 23 luglio organizzarono una giornata in ricordo della loro amica, Camilla Innocenti, deceduta in un incidente stradale ad appena 22 anni: oggi la decisione di devolvere il ricavato all'associazione "Il Sole Adp" e all'ospedale Meyer. Una cifra consistente che dimostra la grande generosità di chi partecipò all'evento

La Montagna Pistoiese nella penna e nel cuore dei grandi scrittori

di

Descritta già nei testi di Boccaccio, poi Tommaseo e Alfieri, ancora Verga, Pirandello, Carducci e Palazzeschi, questa terra fu “scoperta” soprattutto dopo la nascita della Ferrovia Porrettana. In molti vi trascorrevano brevi soggiorni, qualcuno divenne residente, come l'emiliano Giuseppe Lipparini. In epoche più recenti è stata meta privilegiata di Fosco Maraini, del pistoiese Giovanni Procacci e “rifugio” di lunghissimi periodi per Tiziano Terzani. A Castello di Cireglio nacque, visse a lungo e morì Policarpo Petrocchi, la “voce” letteraria più autorevole e autentica della nostra montagna

I canti popolari di Giuditta Scorcelletti, fra cronaca e leggenda

di

La cantante folk pistoiese, ospite del Pavanart, ha al suo attivo diversi dischi e anche una candidatura al Grammy Awards di Los Angeles. L'importanza della collaborazione con il produttore e compositore Michael Hoppé e il primo disco in inglese. Il suo è un genere lirico narrativo, una melodia che incanta l'ascoltatore e crea un'atmosfera da fiaba