“Un quadro o una scultura si creano. La fotografia ci viene regalata”

di

E' la filosofia di Andrea Alfieri, fotografo giramondo, residente a Le Piastre. Lo abbiamo incontrato alla vigilia del suo ennesimo viaggio in India, poco dopo quello in Nepal. Le prossime mete: a maggio Parigi, in Birmania a dicembre. In compagnia di un piccolo gruppo di instancabili ricercatori di immagini ed emozioni. Nei suoi primi scatti predominavano i soggetti architettonici, oggi i protagonisti principali sono le persone: sguardi, volti, gesti, piccoli particolari. Ogni ritorno a casa è un lungo lavoro di scelta, correzione, stampa: “Quando finisce il ciclo, mi sento svuotato”. Poi la nuova partenza: “Adrenalina e un po' di angoscia. Come un attore prima di salire sul palco”


Cireglio ha scelto: ecco il nuovo consiglio della Pro loco

di

I nomi dei dodici eletti che faranno parte dei vertici dell'associazione "Pieve di Brandeglio". Fra i designati anche diversi rappresentanti dei borghi vicini. Il presidente uscente: "Soddisfatti dell'alta partecipazione al voto. La Pro loco sempre più organizzazione di area e non di un solo paese"

I racconti inediti di Esa, la pittrice dei fiori: "Non copio la natura, creo"

di

A colloquio con Maria Teresa Pratesi Corsini nella sua abitazione, la ex Stazione di Posta edificata per volere del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo. “Il mio lavoro non ha età. Se potessi vivere tre vite avrei ancora molto da apprendere”. Il segreto della longevità? “Pochi dolci, poco alcol. Ho 90 anni, da 85 anni niente più fumo”. L'insegnamento di maestri importanti per la sua arte come Igle Marini, sorella di Marino. La soddisfazione per i tanti premi e riconoscimenti. E un bilancio di vita: “Sono stata una donna felice”

Dopo l'aiuto alle zone terremotate la Montagna si interroga sul suo futuro

di

Venerdì 3 febbraio, alle 21, all'azienda “Pelliccia” (Limestre) una serata di rendiconto sui soldi raccolti per le popolazioni terremotate. E una riflessione generale sul ruolo delle Terre alte. Il presidente di LetterAppenninica Pagliai: " Siamo stati una goccia nell’oceano dei bisogni, ma una goccia arrivata al mare in tempi rapidi e in modi concreti"

“Le memorie del nostro Adriano”

di

Il ricordo ad un anno di distanza dalla pubblicazione dell'”Almanacco Sanmarcellino”, ultimo libro di ADRIANO LORI, deceduto nel giugno 2016. Un grande appassionato di storia locale, fotografia e documentazione del passato. Fra aneddoti personali e episodi significativi come il volume sui 90 anni della Pubblica Assistenza e il salvataggio dell'archivio storico del conservatorio di santa Caterina

Un libro per celebrare il centenario della Ferrovia Alto Pistoiese

di

Sesto volume di Roberto Prioreschi in vendita in tutte le edicole della Montagna Pistoiese dedicato alla storia della Società Anonima FAP: 500 pagine piene di fotografie, documenti inediti, disegni, vecchi giornali, diorami di modellisti, racconti di testimoni oculari. Un'opera divisa in due parti, prima e dopo la sua dismissione (nel 1965). Nel finale l'ipotesi di un suo riutilizzo descritta in una tesi universitaria: per collegare la montagna, a “bassa velocità” e con attenzione agli aspetti ambientali e storici