Ancora una frana sulla statale 12, chiusa la strada per l'Abetone

di

Dalle 7,30, a causa di un movimento franoso all’altezza della diga di Tistino, interrotto il traffico veicolare in entrambi i sensi di marcia sulla ss dell’Abetone e del Brennero. Al momento impossibile raggiungere il Comune di Abetone Cutigliano da Pistoia per la contemporanea chiusura della strada provinciale 20 per Torri di Popiglio. Chiusa per una frana anche una via secondaria nella frazione di Cireglio


Asl Toscana Centro: gli interventi per la riqualificazione del patrimonio strutturale e tecnologico

di

Sono 170 milioni destinati per il biennio 2021/2022 per la realizzazione di grande opere pubbliche nelle 8 Società della Salute. Fra i principali interventi nel territorio della SdS Pistoiese 6 milioni e 150 mila all’area del Ceppo, 5 al potenziamento della terapia intensiva e sub intensiva dell’Ospedale San Jacopo e 222 mila euro per il potenziamento del pronto soccorso. 165 mila euro saranno utilizzati per l’adeguamento della sala endoscopica e chirurgica del PIOT di San Marcello

"Le nostre scelta a favore della montagna e di chi ci vive"

di

Intervento del sindaco di Pistoia in risposta ad una lettera di una residente di Orsigna. Gli interventi nel borgo montano su Ponte di Giamba, le fognature e le asfaltature di tratti stradali. L'annuncio dei lavori di somma urgenza per sistemare la frana recente. Un cenno alle principali realizzazioni nelle località montane e collinari

Una «stanza degli affetti» alla Fondazione Turati di Gavinana

di

Somministrata la seconda dose di vaccino anti Covid-19 al 95% degli ospiti. Dal 15 febbraio la struttura riapre alle visite dei familiari in un ambiente allestito appositamente nel Centro socio-sanitario dotato dicon un separé in plexiglass. In futuro non è esclusa la possibilità di utilizzare una tenda morbida dello stesso materiale per consentire anche gli abbracci. Dall’8 febbraio saranno di nuovo fruibili per gli ospiti le sale da pranzo e da soggiorno, il cui utilizzo era stato limitato negli ultimi mesi a scopo precauzionale

La gestione delle risorse idriche e del suolo sarà la sfida dei prossimi anni

di

Si parla ormai da tempo di "Montagna dimenticata" ed è proprio così. L'abbandono e l'incuria la fanno da padroni, come dimostrano anche molti episodi recenti di frane e smottamenti. La necessità di norme nazionali per la tutela e messa in sicurezza del territorio. Proposte per il futuro prossimo? Incentivare e sostenere la ripresa di una nuova progettazione per sistemazioni idraulico-agrarie e forestali in chiave moderna

Forest Sharing, un servizio per valorizzare l’Appennino e le aree interne

di

Una comunità digitale di proprietari forestali, aziende e associazioni locali per ricreare filiere corte e virtuose. A colloquio con i fondatori del progetto: un servizio innovativo per la gestione sostenibile dei territori forestali abbandonati. Ogni proprietario sceglie il tipo di gestione preferita: produzione di legna, cippato e altro; tutela dal dissesto idrogeologico; turismo, educazione ambientale, eventi. Gli eventuali ricavi saranno reinvestiti per valorizzare gli aspetti fruitivi del bosco

"La Toscana è in zona gialla, riapriamo gli impianti di risalita"

di

Crescono e si fanno più pressanti le richieste di riprendere le attività, pur nei limiti previsti dai protocolli. Gli impiantisti si dicono pronti a ripartire, le condizioni delle piste sono ottime e sono previste altre precipitazioni nevose. Il consigliere regionale ed ex sindaco di Abetone Petrucci scrive al presidente Giani: "Siamo in zona gialla perché si riaprono altre attività e non gli impianti di risalita?"