Segni, frecce, numeri, colori: la sentieristica ai raggi x

di

Una guida ai sentieri (e alle loro caratteristiche) sulla Montagna pistoiese. Da quelli biancorossi segnati dal Club alpino italiano e dalla Montagna pistoiese trekking, a quelli bianchi e verdi delle riserve del Corpo forestale dello Stato. E ancora la segnaletica di Abetone trekking, ippovia, Cammino di San Bartolomeo, Pro loco di Prataccio e molti altri itinerari. Fino a vecchi segni dei quali neppure si conosce il significato

Al via i lavori per la nuova farmacia comunale di San Marcello

di

Sorgerà entro la fine del 2016 negli ex locali Coop di via Matteotti. Oltre allo spazio per la vendita uno per i servizi medici essenziali, uno per il deposito dei farmaci, un laboratorio per le preparazioni, un magazzino e una stanza per lo spogliatoio e il pernottamento. L'investimento pari a 300mila euro

Camminata nel Parco del Frignano con il Cai di Maresca

di

Ritrovo alle 8 alla Lima, domenica 18. L'escursione dall'azienda dei Taufi fino al rifugio dei Taburri. Il percorso complessivo è di 12,5 km, percorribili in circa 6 ore. Abbigliamento adeguato e pranzo al sacco. Per maggiori informazioni i numeri da contattare. O il sito web da  visitare. Appuntamento successivo il 24 e 25 settembre sulle Alpi Apuane

Finale di stagione col botto per il Gravity Park Abetone

di

Oltre 200 partecipanti provenienti anche da fuori regione al TOSCANO ENDURO SERIES. Quattro le prove speciali. Ottimo risultato per il Gravity team locale con Diego Benassi, terzo assoluto, alle spalle di Claudio Barreca e Francesco Pallini, e molti altri piazzamenti di prestigio

Assistenti di base e guide ambientali, nuovo corsi anche in montagna

di

Appuntamento per l'illustrazione giovedì 15, in due momenti diversi: alle 15 e alle 17. Le iscrizioni entro il 30 settembre alla Fondazione San Giovanni Battista, agenzia formativa accreditata dalla Regione Toscana. Lo svolgimento: da novembre 2016 a luglio 2017. Obiettivo principale: l'accrescimento professionale e i risultati occupazionali

La Montagna Pistoiese nella penna e nel cuore dei grandi scrittori

di

Descritta già nei testi di Boccaccio, poi Tommaseo e Alfieri, ancora Verga, Pirandello, Carducci e Palazzeschi, questa terra fu “scoperta” soprattutto dopo la nascita della Ferrovia Porrettana. In molti vi trascorrevano brevi soggiorni, qualcuno divenne residente, come l'emiliano Giuseppe Lipparini. In epoche più recenti è stata meta privilegiata di Fosco Maraini, del pistoiese Giovanni Procacci e “rifugio” di lunghissimi periodi per Tiziano Terzani. A Castello di Cireglio nacque, visse a lungo e morì Policarpo Petrocchi, la “voce” letteraria più autorevole e autentica della nostra montagna