La ricerca, San Marcello  |  marzo 30, 2018

E il GAMP “fotografa” la stazione spaziale cinese Tiangong1

L'osservazione è stata possibile durante il passaggio nei nostri cieli: un risultato importante per il maltempo e le condizioni critiche di ripresa. Possibile immortalare un oggetto a più di 200km di distanza e che si muove a circa 28.000km/h con un'attrezzatura amatoriale. Servono pazienza e le giuste informazioni

di

Tempo di lettura: circa 2 minuti

Il 2018 si annuncia un anno molto interessante il GAMP, Gruppo Atrofili Montagna Pistoiese, dopo un 2017 di grandi risultati. Tra le oramai consuete osservazioni di asteroidi e comete, coronate il 10 febbraio scorso con l’avvistamento della Tesla del visionario Elon Musk spedita in orbita dal suo nuovo razzo, arriva adesso l’osservazione della stazione spaziale Cinese Tiangong1, un risultato davvero importante per la sua difficoltà, a causa del maltempo e delle critiche condizioni di ripresa.

L’ansia per la caduta

Da molto tempo oramai fuori controllo, negli ultimi tempi si è diffusa una certa ansia dovuta alla sua probabile caduta sul suolo terrestre. Dobbiamo temere un possibile impatto? Le tante agenzie spaziali che la stanno monitorando da mesi, hanno risposto sostanzialmente tranquillizzando, ma quello che i non addetti ai lavori si chiedono è se sia possibile osservarla ed immortalarla con una macchina fotografica.

Possibile fotografarla

E’ possibile riprendere un oggetto distante dal suolo più di 200km e che si muove a circa 28.000km/h con dell’attrezzatura amatoriale. La domanda è stata rivolta a Leonardo Mazzei, socio del Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese: “Certo – è la risposta di Mazzei -, a patto di armarsi di tanta pazienza e di documentarsi il più possibile”.

Le condizioni per farlo

Mazzei spiega come è stato possibile nel suo caso: “Per catturare un oggetto piccolo con alta velocità ho dovuto risalire alla sua posizione in cielo nel preciso orario e dato giorno. Sono andato poi alla ricerca del luogo giusto per effettuare gli scatti che coniugasse il giusto campo di ripresa con poco inquinamento luminoso, ho posizionato il cavalletto e la macchina fotografica inquadrando la giusta zona di cielo, ho infine effettuato scatti da 1 secondo per circa 4 minuti. Il tutto è durato una quindicina di giorni, causa condizioni meteo avverse, ma la sera del 9 Marzo ci sono finalmente riuscito. Una volta a casa ed elaborate le immagine al pc, vederla al monitor è stata una soddisfazione immensa”.

Informazioni e passione

Questa è la dimostrazione che a volte basta avere delle corrette informazioni, tanta passione e un po’ di fortuna, per ottenere buoni risultati. Il Gamp invita chi avesse queste passioni a far visita all’Osservatorio Astronomico per una delle serate osservative e scoprire così insieme nuovi obiettivi.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.