Kilometro lanciato, ad Abetone il racconto delle storie oltre il limite

di

Venerdì sera all'Hotel Primula la presentazione del libro dedicato al cosiddetto KL (il primo volume, dal 1867 al 1968) . L’autore Lorenzo Proverbio e l’ideatore Mario Cravetto mostreranno, anche con l'ausilio di un documentario, un lungo lavoro dedicato alla leggenda della velocità sugli sci: da Gasperl a Origone, passando per Zeno Colò

“Tre storie sul lettino dello psicanalista”, ecco il nuovo libro di Sura Bizzarri

di

In anteprima sabato 25 febbraio alle 16.30, nell’edicola di Maresca. L'autrice: "Scrivere è per molti di noi un ottimo esercizio psicologico per fare chiarezza su tante questioni che creano disagio, dubbi, bisogno di ricercare e di capire". Nel terzo racconto inventa una visita, in realtà mai avvenuta, di Mary Shelley, la scrittrice inglese autrice del mitico Frankenstein, in Casa Cini a San Marcello


Web marketing, un corso a Pistoia per saperne di più

di

Ritorna "Webagel" con tre appuntamenti il 25, 27 e 31 gennaio, dedicati soprattutto alle Pmi (con uno sconto per chi si iscrive entro lunedì 16). I corsi si terranno al Centro studi Michelangelo. I docenti: Paolo Verdiani, Riccardo Tronci e Claudio Gagliardini, uno dei nomi più famosi del settore a livello nazionale. Fra i temi principali delle lezioni la scrittura, il posizionamento nei motori di ricerca, l'uso dei social network

On line e su carta: ecco il nuovo numero del "Montanaro"

di

Pronta la nuova edizione del giornale del Cai Maresca Montagna Pistoiese. Il pdf scaricabile sul nostro sito e sul sito dell'associazione, il cartaceo distribuito in diversi locali pubblici. Tanti i temi affrontati: il rifacimento del rifugio il Montanaro, l'attività della sezione escursionismo, del gruppo speleologico e del Corpo nazionale di soccorso alpino. Spazio al concorso nelle scuole "Quaderni in vetta", alle storie di alcuni storici esponenti del Cai, all'incontro con Angela Terzani. E molto altro ancora

I "Caffè letterari" di Cutigliano, incontri e discorsi sul valore della lentezza

di

Di scena fino al 20 gennaio in bar, ristoranti e pizzerie a cura di “Montagnarte”, con il patrocinio del Comune e in collaborazione con la Pro loco. Dopo i primi due appuntamenti sui pipistrelli e i segreti della cucina toscana, si parla di “Lentezza come vocazione” (martedì 27), culti e credenze delle civiltà montane (giovedì 29), la memoria della roccia (sabato 30), generazione 8 bit (venerdì 6 gennaio) e una disfida ai fornelli bolognese-cutiglianese (venerdì 20 gennaio)

“Vogliamo essere registi del futuro della Montagna”

di

Incontro pubblico a Le Piastre di residenti, rappresentanti di Pro loco e associazioni. Presentate due pubblicazioni legate ai territori montani, "Dieci racconti sambucani" e un aggiornamento del "Dizionario della lingua pistrese". Ma si è parlato di molto altro. Fissati una serie di incontri per suggerire idee e proposte a tutte le forze politiche, in vista delle scadenze elettorali della prossima primavera

Il "gemellaggio" culinario fra Cutigliano e Bologna

di

Alla Biennale Enogastronomica nel quartiere di Gavinana, a Firenze, l'incontro fra Andrea Alisi, cuoco di Nonno Cianco, e Lorena Grattoni, autrice di un libro di ricette bolognesi. A gennaio nuovo appuntamento a Cutigliano, con una "disfida" fra i fornelli. Nell'evento fiorentino grande attenzione per la manifestazione LetterAppenninica e per il libro di Federico Pagliai su racconti, personaggi e ricette di Marco Mucci

Cultura, nato il Comitato della Montagna Pistoiese

di

Prima riunione a Maresca. La finalità è “favorire, promuovere, conservare, tutelare la cultura in tutte le sue accezioni”. Si inizia dai territori di Abetone, Cutigliano, Piteglio e San Marcello per poi guardare oltre a Sambuca, al territorio montano di Pistoia e ai comuni emiliani più vicini. Il Comitato aperto a tutti I cittadini

Un tirocinio per gli studenti fra stelle e pianeti

di

Originale stage per tre ragazze e due ragazzi dell'Omnicomprensivo di San Marcello e del Pacini di Pistoia. Seguiti e istruiti dal personale del GAMP per un totale di 60 ore. Hanno imparato cosa significa divulgare l'astronomia, come si utilizzano gli strumenti del mestiere, come si riconoscono le principali costellazioni. E hanno effettuato, loro stessi, attività di ricerca nel campo dei sistemi minori