Difesa, grinta e un super DJ: la rinascita di Pistoia

di

Finisce 71-65 la gara contro Varese con una prova convincente di tutta la squadra e una prestazione maiuscola di Dominique Johnson. Primi 5 minuti di "sciopero" del tifo e grandissimi applausi per l'ex play Ronald Moore. Ramagli trova gli antidoti giusti alla Openjobs, reduce da una striscia di 6 vittorie su 7 e seconda in classifica. La lotta per la salvezza resta complicata ma adesso l'ultima posizione in classifica è condivisa con Torino e Pesaro

Pistoia Basket, tanti dubbi sotto l’albero

di

La sconfitta contro Bologna, squadra comunque decisamente più forte, ripropone interrogativi già noti. Sulla regia di Kerron J, sulle percentuali al tiro di D. Johnson, sulla luxury tax giocata per Gladness (sfumato il trasferimento di Zerini da Brescia). Intanto il gioco di squadra non decolla. Il coach “vede” poco gli italiani, anche se il loro quarto d'ora finale con la Virtus non deve illudere. E adesso arrivano tre gare chiave con Torino, Trento e Cantù


Sci, un weekend di formazione tra scuola e agonismo

di

Venerdì 14 e sabato 15 all’Abetone uno stage e un convegno con allenatori della Federazione Italiana Sport Invernali, dirigenti scolastici, insegnanti. Temi di attualità il ruolo corretto nel triangolo atleta, allenatore e genitori, l'addestramento e l'allenamento. Durante il convegno donato un defibrillatore con piastre pediatriche

Pistoia cede a Bologna in una gara senza storia

di

Finisce 81 a 71 per la Virtus il “derby” dell'Appennino di basket ma la differenza in campo è stata assai più vistosa (-27 punti a fine terzo quarto). Grande difesa delle V nere e dominio sotto i tabelloni. Solo nell'ultimo quarto una vera reazione grazie soprattutto all'ingresso di Della Rosa e Bolpin e al rilassamento degli ospiti. I giocatori escono comunque fra gli applausi e gli abbracci della curva. Alcuni estratti delle cronache dei giornali

E adesso Pistoia sa vincere anche... al Palacarrara

di

Terza vittoria consecutiva, e prima in casa, per la squadra di coach Ramagli. Gara di grande intensità e anche con un brivido finale (di troppo). Percentuali al tiro ancora basse (ma meglio degli ospiti) e una difesa convincente. Nei singoli spiccano le prove di Krubally, Adua e Peak, bene anche i due Johnson. Da rivedere il nuovo lungo Gladness. Ok Della Rosa, in ombra gli altri italiani. Coach Ramagli: "Ci serviva proprio una vittoria così". La standing ovation del palazzetto per Piernicola Salerni, storico coach di Pistoia, amatissimo dai tifosi

Pistoia cede anche con Cremona, è notte fonda

di

Sesta sconfitta consecutiva su sei gare di campionato. Per metà partita la OriOra meglio delle precedenti ma non basta. Con un "roster" così corto appena calano le energie la squadra affonda. Serve un intervento della società. Ma niente drammi. Anche le ipotesi più negative vanno considerate con lucidità

A Pistoia chiuso anche l'Auditorium: motivi di sicurezza

di

Sopralluogo tecnico della Provincia nell'ambito del monitoraggio sugli edifici scolastici e sportivi. Una barra del rivestimento del soffitto si è staccata per una pallonata ed è rimasta sospesa, diventando un possibile pericolo per l'utenza. L'impianto era usato come palestra dall' ITT Fedi-Fermi in orario scolastico mentre in orario extra scolastico era utilizzato da 7 società sportive. Al via uno studio di fattibilità per ripristinare le condizioni di normalità

Un altro duro ko per il Pistoia Basket: c'è la crisi dietro l'angolo?

di

Seconda, pessima, sconfitta casalinga contro Brindisi dopo quella interna con Venezia e le trasferte di Pesaro e Milano. La OriOra soffre tremendamente sotto canestro, non difende e trova poche soluzioni in attacco. Diverse prove dei singoli sono imbarazzanti, l'atteggiamento mentale preoccupa. Coach Ramagli lo conferma parlando di aspetto emotivo e caratteriale. E che dire del palazzetto con ampi spazi vuoti appena alla quarta giornata?