Nuovi progetti, Pistoia  |  giugno 9, 2018

Inaugurato a Cireglio il Punto prestito più grande della Biblioteca San Giorgio

La direttrice Rasetti: "Avrà a disposizione 600 volumi". Il servizio gestito dall'associazione "Amo la montagna", dalla Pro loco e dalle insegnanti della scuola elementare. Tanta gente al taglio del nastro davanti alla canonica, risistemata per far posto ai libri. Per il futuro in programma l'organizzazione di eventi, incontri con autori, piccoli laboratori. L'assessore Alessandro Capecchi: "Un'operazione culturale e sociale che dà il senso di una comunità". Il docente Giovanni Capecchi. "Dietro questa iniziativa la giusta idea di montagna"

di

Tempo di lettura: circa 6 minuti

CIREGLIO (PISTOIA) – “Sembra uno spazio piccolo ma è il Punto prestito più grande della Biblioteca San Giorgio sul territorio comunale di Pistoia, con circa seicento volumi a disposizione”. Un dato significativo quello che ha sottolineato la direttrice della stessa biblioteca, Maria Stella Rasetti, nel corso della cerimonia di questo pomeriggio, sabato 9 giugno, per l’inaugurazione del nuovo servizio “Biblionet”, a Cireglio. Nella canonica della parrocchia, infatti, è in funzione da oggi un servizio di prestito e consultazione di libri grazie alla collaborazione fra la San Giorgio, l’Associazione “Amo la montagna” e la Pro loco. Un’iniziativa salutata nel suo giorno d’esordio da tanta gente, e tanti bambini, che non a caso si avvale della collaborazione della scuola primaria locale. Una sinergia con Biblioteca, scuola e Pro loco sulla quale ha posto l’attenzione nel suo intervento iniziale Maurizio Ferrari, presidente di “Amo la montagna” e principale artefice di questa iniziativa.

L’assessore del Comune di Pistoia Alessandro Capecchi ha garantito il sostegno dell’amministrazione con l’opera del personale della San Giorgio. “E’ un’operazione culturale ma anche sociale, dà il senso di una comunità – ha aggiunto Capecchi – E’ significativo che tante persone e tanti bambini abbiano uno spazio per la lettura a due passi da casa”. Uno spazio che sarà gestito da volontari, comprese le insegnanti del plesso scolastico locale, “che hanno dimostrato le loro capacità e il loro impegno anche in questa occasione – ha aggiunto il dirigente Paolo Biagioli -. L’amore per i libri si impara standone il più possibile a contatto”.

Questo avamposto della San Giorgio sulla bassa montagna pistoiese potrà svolgere anche altre funzioni, ha spiegato ancora Rasetti: “Abbiamo in programma di organizzare eventi, incontri con autori, piccoli laboratori. Auguro di vivere tante vite con i libri della San Giorgio”, ha concluso parafrasando Umberto Eco.

Giovanni Capecchi, docente universitario e direttore di Naturart, ha poi spiegato l’importanza di questa iniziativa, con tre argomentazioni. Il forte legame con Cireglio, dove veniva fin da piccolo per le vacanze estive, e il vecchio “campanile storto che non c’è più e che è stato ricordato più volte da illustri scrittori”; il suo legame con la lettura, “sono una persona che sta a stretto contatto con i libri”; l’idea di montagna che sta dietro questa iniziativa: “E’ quell’idea che mi ha insegnato proprio Maurizio Ferrari, una montagna nella quale bisogna creare le condizioni per poter vivere al meglio e che non deve vivere di solo turismo stagionale”.

Con i ringraziamenti a tutti del presidente della Pro Loco, Roberto Iozzelli, “in particolare a Maurizio Ferrari e Paolo Tordazzi che hanno lavorato sodo per sistemare lo spazio per i libri”, si è chiusa la cerimonia, che si era aperta con il taglio del nastro e la scopertura della targa. Poi merenda, con i prodotti offerti dagli esercenti locali, e brindisi finale.

Gli orari di apertura, nella fase iniziale: nei mesi di Giugno-Agosto il sabato mattina, dalle 10,30 alle 12; nei mesi da Settembre a Maggio, ogni Venerdì, dalle 14,30 alle 16,30. Il referente del Punto prestito sarà Maurizio Ferrari. Il servizio verrà gestito dalla stessa Associazione e da due insegnanti della Scuola Primaria di Cireglio, in stretta collaborazione con il personale della Biblioteca San Giorgio.

 

LA FOTOGALLERY

IL TAGLIO DEL NASTRO

 

 

 

La scopertura della targa

 

 

La visita ai locali

 

 

Gli interventi e il pubblico

 

 

 

Il brindisi finale

 

 


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.