Nuovi progetti, Pistoia  |  giugno 7, 2018

A Cireglio nuovo “Punto prestito” della Biblioteca San Giorgio: un ponte fra città e montagna

Lo spazio allestito nella canonica, grazie alla collaborazione fra “Amo la montagna”, Proloco, Scuola Elementare “Petrocchi” e Biblioteca. Sabato 9 giugno, alle 16, l'inaugurazione, in piazza della Chiesa. Il servizio di prestito e consultazione dei libri in funzione il sabato mattina, nel periodo estivo; da settembre a maggio il venerdì pomeriggio. In programma anche laboratori e aperture straordinarie

di

Tempo di lettura: circa 2 minuti

CIREGLIO (PISTOIA) – L’inaugurazione del Punto prestito a Cireglio della Biblioteca San Giorgio di Pistoia, che si terrà Sabato 9 Giugno alle 16 in Piazza della Chiesa, è il risultato della collaborazione tra l’Associazione “Amo la montagna”, la Proloco “Pieve di Brandeglio”, la Biblioteca San Giorgio, la Scuola Elementare “Petrocchi” e la cittadinanza di Cireglio.

Il Punto prestito, ribattezzato Biblionet, ospitato in due locali messi a disposizione dalla Parrocchia, permetterà non solo la consultazione e il prestito di libri forniti dalla San Giorgio, ma consentirà di esser parte delle varie iniziative promosse dalla prestigiosa biblioteca cittadina.

Un ponte fra città e montagna

Un’occasione, dunque, che permette di realizzare un ponte tra città e montagna, nell’ottica di una collaborazione reciproca e della promozione delle nostre zone collinari e montane che rappresentano, e rappresenteranno sempre più nel prossimo futuro, una risorsa importante per tutti.

Si tratta, poi, dell’acquisizione di un servizio socio-culturale che costituisce un’inversione di tendenza rispetto alla lenta emorragia di servizi che la gente di montagna è stata costretta a subire negli ultimi 50 anni.

Le autorità presenti all’inaugurazione

All’inaugurazione prenderanno parte Alessandro Tomasi, sindaco di Pistoia, Maria Stella Rasetti, direttrice della San Giorgio, Paolo Biagioli, dirigente dell’Istituto Comprensivo “Cino da Pistoia”, Giovanni Capecchi, docente dell’Università di Perugia, e Roberto Iozzelli, presidente della Proloco di Cireglio. Dopo il taglio del nastro inaugurale ci sarà una merenda per tutti i partecipanti offerta dagli esercenti locali.

Gli orari di apertura del prestito

Questo l’orario di apertura, nella fase iniziale: nei mesi di Giugno-Agosto il sabato mattina, dalle 10,30 alle 12; nei mesi da Settembre a Maggio, ogni Venerdì, dalle 14,30 alle 16,30.

Il referente del Punto prestito sarà Maurizio Ferrari, presidente di “Amo la montagna”. Il servizio verrà gestito dalla stessa Associazione e da due insegnanti della Scuola Primaria di Cireglio, in stretta collaborazione con il personale della Biblioteca San Giorgio.

Laboratori e aperture straordinarie

Sono previsti laboratori di lettura per gli alunni della scuola elementare, e aperture straordinarie per eventi dedicati ai bambini, incontri sulla storia locale, presentazioni di libri, mostre, corsi di alfabetizzazione digitale e altre iniziative di carattere sociale.

Gli altri punti prestito della San Giorgio

Il punto prestito di Cireglio si aggiunge agli altri già attivi nell’ambito del progetto “La San Giorgio fuori dalla San Giorgio”, ovvero i presidi attivi nel centro commerciale Coop di Viale Adua, il parco giochi Tanilla’s Park, l’Associazione Voglia di Vivere, il salone di bellezza Blue zone e l’Istituto Raffaello.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul portale della biblioteca all’indirizzo http://www.sangiorgio.comune.pistoia.it/la-san-giorgio-fuori-dalla-san-giorgio/

 

thumbnail of Biblionet


Maurizio Ferrari

Maurizio Ferrari, sambucano di origine, ha insegnato Lettere per 38 anni nelle scuole superiori pistoiesi. Ora è impegnato nella promozione e nel rilancio del nostro territorio montano come presidente dell'associazione "Amo la montagna", che si è costituita due anni fa e che ha sede a Castello di Cireglio. Da 25 anni collabora con la rivista "Vita in campagna" del Gruppo "Informatore Agrario". Recentemente ha pubblicato il libro "Dieci racconti sambucani" ispirati alla vita quotidiana ed alla gente di Sambuca Pistoiese.