Non solo libri, Pistoia  |  aprile 26, 2017

La seconda Festa del cane alla Biblioteca San Giorgio

La manifestazione in programma venerdì 28 aprile, dalle 16 alle 19, è organizzata con la collaborazione dell’Associazione Amici della San Giorgio, OIPA e Orecchio acerbo. Nell’occasione verrà offerto un piccolo omaggio “canino” a tutti i partecipanti. Prevista anche la presentazione del libro "25 grammi di felicità : come un piccolo riccio può cambiarti la vita” di Antonella Tomaselli e Massimo Vacchetta

di

Tempo di lettura: circa 1 minuti
biblioteca san giorgio

PISTOIA – La San Giorgio è da anni anche la casa di tutti coloro che amano gli animali. Celebrato il gatto il 17 febbraio, la biblioteca mette in calendario per il secondo anno consecutivo una giornata dedicata  alla Festa del cane con giochi, letture e piccoli regali. L’evento, intitolato “Cane non morde riccio!” e organizzato in collaborazione con l’Associazione Amici della San Giorgio e con le associazioni OIPA e Orecchio acerbo, e si terrà venerdì 28 aprile nell’atrio di ingresso, dalle 16 alle 19. Il negozio My Food & Toilet di Viale Adua offrirà nell’occasione un piccolo omaggio “canino” a tutti i partecipanti.

La presentazione del libro

All’evento, nel segno del rispetto per la natura e per tutti gli animali, è associata la presentazione, alle 17 in Auditorium Terzani, del libro “25 grammi di felicità : come un piccolo riccio può cambiarti la vita” di Antonella Tomaselli e Massimo Vacchetta (Sperling & Kupfer, 2016).

In questo libro Massimo Vacchetta racconta lo straordinario incontro che lo ha aiutato a uscire da un periodo buio e gli ha dato un nuovo scopo: creare un centro di recupero per i ricci, una specie minacciata dalla nostra disattenzione, e aiutare gli esemplari in difficoltà. Come Trilly l’impenitente dongiovanni, o la fragile Lisa che ha conquistato tutti con il suo sguardo, o Zoe che ha saputo resistere a ogni colpo. Animaletti feriti, maltrattati, indifesi, ma in grado di trasmettere una grande voglia di vivere. Il libro nasce dall’esperienza del centro di recupero per ricci fondato a Cuneo da Massimo Vacchetta e da lui intitolato “La Ninna”, dal nome del suo primo riccio. L’istituto ospita al momento circa settanta esemplari. Dal legame tra la festa del cane e la presentazione del libro prende il nome l’intera iniziativa, che si intitola infatti “Cane non morde riccio!”.

 


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.