Cultura & Spettacoli, Pistoia  |  marzo 22, 2018

Pistoia blues, la ciliegina sulla torta è Gianna Nannini. La rocker senese chiuderà l’edizione 2018

Presentato il programma del prossimo luglio dal Comune di Pistoia e dagli organizzatori "Blues In" e "Live Nation". Sul palco di piazza Duomo Alanis Morissette, James Blunt, Steve Hackett, Billy Gibbons (ZZ Top) e Steve Lukather (Toto). E ancora il "Road to Pistoia Blues" e la "Notte rossa". Il Festival torna alla vecchia formula con il "mercatino" e il programma dei concerti concentrato in tre serate: il 13, 14 e 15

di

Tempo di lettura: circa 4 minuti

PISTOIA – Presentata stamani in palazzo di Giano la 39esima edizione del Pistoia Blues 2018 dal Comune di Pistoia e dagli organizzatori – Associazione Blues In e Live Nation -, in collaborazione con LEG. Ultima novità il concerto di Gianna Nannini della serata conclusiva il 16 luglio. La rocker senese salirà sul palco di piazza Duomo dopo una tre giorni di festival con nomi del calibro di James Blunt e Steve Hackett e l’anteprima del 10 luglio con Alanis Morissette.

Le parole del sindaco

«L’edizione del Pistoia Blues 2018 – ha detto il sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi – segna l’inizio di una programmazione del festival pistoiese che, per la prima volta, potrà essere pluriennale. Questo consentirà agli organizzatori Blues In e Live Nation, che ringrazio per il cartellone di concerti presentato, di lavorare e di programmare gli eventi con uno sguardo più lungo sul futuro. Intanto partiamo con i grandi nomi del prossimo luglio che saliranno sul palco di piazza Duomo. Stiamo inoltre lavorando – prosegue il sindaco – per organizzare il mercatino in centro e per restituire alla manifestazione e alla città quell’atmosfera unica che per anni ha contraddistinto il Blues”. Il tradizionale mercato, in passato collegato al festival, tornerà nelle vie centrali durante le quattro giornate dei concerti, venerdì 13, sabato 14, domenica 15 e lunedì 16 luglio. Il Comune sta organizzando anche iniziative e spettacoli collaterali alla manifestazione.

La conferenza stampa di presentazione

Tafuro (Blues in): “Programma di qualità”

“Oggi è la prima occasione di presentazione del programma degli appuntamenti principali del festival 2018 – ha sottolineato Giovanni Tafuro responsabile dell’Associazione Blues In – che raggiunge la sua 39a edizione. Un programma di qualità con importanti artisti internazionali che per la prima volta suoneranno sul palco di Piazza Duomo. Un’edizione che tornerà ad una formula più raccolta e che, nelle prossime settimane vedrà i giorni del weekend di metà luglio arricchirsi di nuovi ospiti e tante iniziative. Un festival che toccherà diversi generi musicali e sarà sostenuto da tanti soggetti che operano a Pistoia e nel resto d’Italia, dall’importante partenrship con Live Nation alla collaborazione con l’Associazione Teatrale Pistoiese, l’Associazione L’Artigiano, da realtà imprenditoriali come LEG Group, al sostegno del CCN, allo staff delle Blues Clinics”.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Dal 16 marzo al 4 luglioRoad to Pistoia Blues 

E’ partito lo scorso 16 Marzo con il concerto sold out del bluesman americano Silver Blue il ciclo di appuntamenti Road To Pistoia Blues, serie di eventi musicali nati con il preciso intento di far vivere diverse location della città. All’interno di Road To Pistoia tornano le Pistoia Blues Clinics, attività didattica finalizzata a trasmettere ai giovani musicisti e a tutti gli appassionati la formazione musicale legata al genere blues. Quest’anno si svilupperanno i corsi con docenti d’eccezione come Delores Scott da Chicago, Dario Lombardo, Andrea Scagliarini, Pippo Matino. Sono aperte anche le iscrizioni (fino al 6 aprile) per la nuova edizione del Contest Obiettivo BluesIn dedicato alle band di tutta Italia che si esibiranno in diversi locali italiani che hanno aderito all’iniziativa. L’iscrizione è gratuita: i tre vincitori potranno esibirsi sul main stage del Festival in apertura ai big della musica internazionale. Regolamento: http://pistoiablues.com/obiettivo-bluesin/

La chiusura del ciclo “Road To Pistoia Blues” sarà affidata al grande concerto di Graham Nash il 4 luglio al Teatro Manzoni in collaborazione con l’Associazione Teatrale Pistoiese. Nash ha segnato la musica degli ultimi decenni insieme al leggendario gruppo con David Crosby, Stephen Stills e Neil Young (il quartetto CSN&Y, uno dei più significativi del panorama rock mondiale).

10 luglio 2018 – Anteprima Pistoia Blues

ll 10 luglio andrà in scena un’anteprima del Festival: sarà Alanis Morissette a calcare per la prima volta il palco di Piazza Duomo per un grande ritorno dal vivo, in Italia, a sei anni di distanza dal suo ultimo concerto.

12 luglio 2018 – Notte Rossa

Si rinnova per la sesta edizione la Notte Rossa con un concerto realizzato da Avis Pistoia in collaborazione con l’Associazione Blues In e con l’ Amministrazione Comunale. Il nome dell’artista ospite del palco di piazza Duomo, sarà presentato nei prossimi giorni.

13-14-15 luglio- Pistoia Blues 2018

La 39esima edizione del Festival sarà concentrata nei giorni 13, 14 e 15 luglio dove, oltre ai grandi artisti sul palco di Piazza Duomo, tutta la città tornerà a respirare lo spirito del Blues con il mercatino storico ed una serie di attività collaterali. Venerdì 13 luglio ci sarà il concerto di James Blunt, mentre il 14 luglio sarà il leggendario chitarrista dei Genesis Steve Hackett a esibirsi davanti al pubblico di piazza Duomo. Il 15 luglio è prevista la serata Blues con più artisti sul palcoscenico e con già due super ospiti confermati: Billy Gibbons degli ZZ Top e Steve Lukather dei Toto.

Il finale con Gianna Nannini

Il grande concerto di chiusura del 16 luglio, che conclude le esibizioni in piazza Duomo, sarà affidato a Gianna Nannini con la tappa pistoiese del suo “Fenomenale Tour”. L’evento realizzato in collaborazione con LEG (Live Emotion Group) vede il grande ritorno dell’artista senese con il suo ultimo album “L’amore gigante”.


Paolo Vannini

Laurea in scienze politiche, giornalista professionista dal 1998, ha lavorato nei quotidiani La Nazione e Il Giornale della Toscana (edizione toscana de Il Giornale), è stato responsabile dell'Ufficio comunicazione del Comune di Firenze, caporedattore dell'agenzia di stampa Toscana daily news, cofondatore e vice direttore del settimanale di informazione locale Metropoli. Ha lavorato presso l'Ufficio stampa di Confindustria Toscana, ha collaborato e collabora per diverse testate giornalistiche cartacee e on line - fra queste il Sole 24 ore centronord, Il Corriere Fiorentino (edizione toscana del Corriere della Sera), Radio Radicale - si occupa di uffici stampa e ghost writing.