L'arte artigiana, Pistoia  |  gennaio 16, 2018

Spiritualità, passione, creatività: celebrato a Le Piastre il presepe più bello

La XXX edizione del “concorso” ha concluso la manifestazione del “Paese dei cento presepi” . I nomi dei vincitori e dei primi classificati nelle varie categorie. Tante adesioni di presepisti in tutta la provincia. Fabrizio Nitti di Pistoia il vincitore assoluto: ha rappresentando nella sommità di un piccolo borgo la scena della natività. Realizzato anche quest'anno un dvd con tutti i presepi, che può essere richiesto alla Pro Loco “Alta Valle del Reno”

di

Tempo di lettura: circa 4 minuti

LE PIASTRE (PISTOIA) – Con la premiazione della XXX Edizione de “Il Presepio più bello” si è conclusa la manifestazione “Le Piastre, il paese dei Cento presepi” organizzata dalla Pro Loco “Alta Valle del Reno” e dall’Associazione “Sport & Cultura”. Un’edizione che, come gli scorsi anni, ha raccolto moltissime adesioni di presepisti che si sono messi in gioco per mostrare e far conoscere i propri lavori, i cui tratti distintivi sono la creatività e la passione.

La ricerca di spiritualità

I giurati hanno espresso, durante la premiazione, come quest’anno più di altri è emerso il desiderio di ricerca della spiritualità e la voglia di esprimere il vero messaggio del Natale: messaggio di rinascita e di luce. Emerge il bisogno di intima riflessione e speranza. Come nel presepe della Chiesa di Oste di Montemurlo, vincitore della categoria “Parrocchie”, in cui si invita ad essere terreno buono per accogliere il seme dell’amore di Gesù, oppure come nel presepe della Chiesa della SS Trinità di Traversagna, vincitore nella categoria “Presepi artistici”, in cui si sviluppa il percorso della salvezza dalla nascita alla morte del figlio di Dio. Un messaggio di particolare dolcezza è arrivato dal presepe vincitore della categoria “Enti e Associazioni”, realizzato dalla Casa famiglia San Gregorio Magno e dalla Scuola Primaria di Maresca, che hanno unito il loro impegno nella creazione di un presepe gioioso e colorato attraverso il quale emerge il clima di scambio e affetto creato tra i piccoli e gli anziani. Concentrandosi sull’attualità l’evento di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017 ha ispirato Manuel Giovannini nel creare un’opera in cui la Cattedrale di San Zeno fa da sfondo al presepe tradizionale quasi ad unire la Chiesa della città con la nascita della prima Chiesa.

Il premio San Francesco

Con la frase “Cristo sei luce degli uomini, rivela a noi l’essenziale…” il Coro Armonie di Valdibrana ha vinto il Premio “San Francesco”, premio istituito con lo scopo di premiare chi realizza un presepe con un messaggio forte e d’impatto, con una natività minimalista ma carica di suggestione e poesia, in cui la luce, rappresentata da Gesù, avvolge lo spettatore.

Il vincitore assoluto

Il vincitore del premio assoluto è Fabrizio Nitti che con la sua manualità e la dovizia dei particolari ha stupito la giuria rappresentando un piccolo borgo, in cui, nella sommità, è allestita la scena della natività; l’elemento caratterizzante il presepe è una doppia scalinata che rappresenta un simbolo di difficoltà, di fatica ma che porta alla speranza rappresentata dalla nascita di Gesù.

Le categorie “Privati”

Il gran numero di partecipanti nella categoria “Privati” ha portato la giuria a creare due categorie distinte “Privati con presepi statici” e “Privati con presepi in movimento”, questo è molto gratificante per gli organizzatori anche se, con rammarico, è stata notata la flessione nel numero di concorrenti delle scuole e dei bambini; c’è la speranza, però, che dal prossimo anno possa essere modificata questa tendenza con l’augurio che si torni a sentire maggiormente lo spirito del Natale.

Appuntamento al 2019

Non resta che dare l’appuntamento al prossimo anno per la XXXI edizione de “Il Presepio più bello”; gli organizzatori, come sempre, hanno realizzato un dvd con tutti i presepi in concorso che può essere richiesto alla Pro Loco “Alta Valle del Reno” con una piccola offerta all’indirizzo mail: [email protected]

Tutti i vincitori, secondi e terzi clssificati

Premio Primo Assoluto: Fabrizio Nitti

Premio San Francesco: Coro Armonie di Valdibrana

Vincitori Scuole

3°classificato: Scuola primaria Istituto San Cipriano del Nespolo

2°classificato: Scuola Primaria G.Rodari (classi VB e VC) di Agliana

1°classificato: Scuola dell’Infanzia Istituto Santa Cecilia di Pistoia

Vincitori Bambini

3°classificato: Alessandro Picchiarini di Le Piastre

2°classificato: Alice ed Erika Lenzi, Botro

1°classificato: Dalia Tedescucci di Cireglio

Vincitori Parrocchie

3°classificato: Chiesa del Sacro Cuore di Montemurlo

2°classificato (ex aequo): Chiesa di Santa Maria Assunta di Chiazzano e Chiesa della Beata Vergine Maria di Pistoia

1°classificato: Chiesa di Santa Maria Madre delle Chiesa di Oste di Montemurlo

Vincitori Enti e Associazioni

3°classificato: Pubblica Assistenza di Maresca, sezione Gavinana

2°classificato: Comando Provinciale dei Carabinieri di Pistoia

1°classificato: Casa famiglia San Gregorio Magno e Scuola Primaria di Maresca

Vincitori Presepi in vetrina

3°classificato: Walter Mandolini, Farmacia di Maresca

2°classificato: I Presepi in via Roma a San Marcello Pistoiese

1°classificato: Pasticceria Begliomini di Le Piastre

Vincitori Privati – Presepe statico

3°classificato (ex aequo): Andrea Giuntini (Pistoia) e Bruno Zamboni (Pieve a Nievole)

2°classificato: Enza Biagini di Pistoia

1°classificato: Giacomo Martini di Canapale

Vincitori Privati – Presepe meccanico

3°classificato: Lorana Bonacchi di Agliana

2°classificato: Famiglia Diolaiuti di Bizzarrino

1°classificato: Carlos Roberto Del Bello, Montecatini Terme

Vincitori Presepi artistici

3°classificato: Franco Melani, Basilica della Madonna dell’Umiltà di Pistoia

2°classificato: Manuel Giovannini di Pistoia

1°classificato: Chiesa della SS Trinità di Traversagna

Riconoscimenti a Guglielmo Guglielmi (Pistoia) e Ruggero Milia (Maresca).

Premi speciali a Nedio Marcanti (Cantagrillo), Rita Corrieri (Pistoia), Lisa Innocenti  (San Marcello), Chiesa di Sant’Andrea (Sarripoli), Pubblica Assistenza di Campotizzoro, Bardalone e Pontepetri.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.