Cultura & Spettacoli, Pistoia  |  aprile 29, 2016

Società, cultura e giochi al centro dei “Dialoghi sull’uomo”

Dal 27 al 29 maggio, a Pistoia, la settima edizione del festival di antropologia culturale. 25 appuntamenti fra incontri, spettacoli, letture, proiezioni di film, giochi culturali

di

Tempo di lettura: circa 9 minuti

[pjc_slideshow slide_type=”dialoghi-sulluomo”]

PISTOIA – Torna per la settima edizione a Pistoia, nel week end di fine maggio, da venerdì 27 a domenica 29, “Dialoghi sull’uomo”, festival di antropologia del contemporaneo, promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e dal Comune di Pistoia, ideato e diretto da Giulia Cogoli. Torna dopo il successo dello scorso anno – furono 20.000 le presenze complessive – in una sorta di prova generale prima dell’edizione che vedrà Pistoia capitale italiana della cultura.

Venticinque gli appuntamenti in programma nel centro storico della città fra incontri, spettacoli, letture, proiezioni di film, giochi culturali proposti sempre con un linguaggio accessibile a tutti e rivolti a un pubblico ampio. L’umanità in gioco. Società, culture, giochi” è il tema di questa edizione, nella quale antropologi, filosofi, scrittori, sociologi, scienziati, psicanalisti e sportivi riflettono su regole e disciplina, piacere e felicità, logica, azzardo, avventura e rischio, simulazione e strategia, apprendimento ed evoluzione.

####Gli incontri

Apre il festival la lezione inaugurale “Mettersi in gioco” del filosofo Pier Aldo Rovatti ma saranno tantissimi i nomi di grande richiamo a cimentarsi sul tema: l’autore televisivo e paroliere Davide Tortorella, lo psicoanalista Massimo Recalcati, la studiosa del mondo classico Eva Cantarella, il linguista e membro dell’Accademia della Crusca Alberto Nocentini, l’esperto di pedagogia generale e sociale Davide Zoletto, il biologo evoluzionista Dario Maestripieri, lo psicoterapeuta e consulente di atleti e team sportivi Matteo Rampin, lo scrittore Alessandro Piperno, l’antropologo francese Christian Bromberger, l’antropologo Marco Aime, ormai ospite fisso del festival pistoiese, lo scrittore e semiologo Stefano Bartezzaghi, lo studioso di ludopatia Marco Dotti, la psicologa Anna Oliverio Ferraris, la storica dell’arte Antonella Sbrilli, l’esperto di innovazione Luca De Biase, l’antropologo Adriano Favole. Infine l’ex calciatore e campione del mondo Marco Tardelli dialoga con l’antropologo dello sport Bruno Barba e la figlia Sara Tardelli, autrice televisiva, su come lo sport possa essere palestra di umiltà e di bellezza, esercizio di umanità e di crescita culturale, anche se talvolta una misteriosa volontà di autodistruzione ce ne mostra la parte peggiore: la violenza, il razzismo, il business.

####Gli spettacoli

L’attore, autore e regista Gioele Dix legge la Novella degli scacchi di Stefan Zweig, l’artista Arturo Brachetti, il più veloce trasformista del mondo secondo il Guinness Book of Records, si racconta in una serata spettacolare. Tre i film in programma, a cura del critico Ranieri Polese, al teatro Bolognini: “Il grande peccatore”; “La decima vittima”, diretto nel 1965 da Elio Petri; “Lo spaccone”, del 1961, regia di Robert Rossen, un capolavoro della storia del cinema americano.

La mostra

Il festival omaggia il grande maestro della fotografia, Ferdinando Scianna, con la mostra fotografica personale “In gioco”, ispirata al tema della manifestazione: dal 27 maggio al 3 luglio nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale di Pistoia (ingresso libero).

I luoghi culturali

Domenica 29 maggio, alle 10.30, partenza da Palazzo Pretorio, in Piazza Duomo, per “Il gioco di Pistoia. Caccia ai tesori nascosti nella città”, una vera e propria caccia al tesoro ideata per il festival. Sempre domenica, alle 16.30, in piazza della Sapienza, è la volta del cruciverba ideato per i Dialoghi da Stefano Bartezzaghi, che sfida Davide Tortorella a risolverlo insieme al pubblico: un cruciverba che parla di giochi.

####Informazioni utili

I biglietti saranno in vendita dal 29 aprile (€ 3,00 – € 7,00). Per informazioni, programma e biglietti si può consultare il sito www.dialoghisulluomo.it


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.