Al via i lavori per rinnovare il percorso della vecchia FAP

di

L’ex linea ferroviaria è oggi un sentiero pedonale e ciclabile di sette chilometri. Gli interventi finalizzati alla manutenzione del fondo stradale e alle opere di regimazione delle acque meteoriche. L’assessore del Comune di San Marcello Piteglio Buonomini: “Il tracciato sarà più curato e piacevole alla percorrenza, migliorando la fruibilità. A breve il restauro di un vagone merci storico da installare all’inizio del tragitto”


“Non ci sono più le mezze stagioni”, un modo di dire ma non più solo una frase fatta

di

Negli ultimi anni sempre più si passa bruscamente da fasi caldissime a fasi fredde ed il tradizionale clima mediterraneo ha lasciato il posto a quello tropicale. Avremmo dovuto capire per tempo da tanti segni della natura che qualcosa stava cambiando. Il fatto è che gli ecosistemi vanno gestiti, attivamente e con sapienza, se vogliamo conviverci. Altrimenti saranno le spietate leggi della natura a sopraffarci

Da Gello a Castello di Cireglio, pronto un nuovo sentiero per escursionisti

di

Il percorso recuperato di recente a seguito di un bando della Fondazione Caript. Fra le finalità del progetto il coinvolgimento a scopo riabilitativo di adolescenti con disturbi dello spettro autistico della Fondazione MAiC, la riscoperta e valorizzazione dei borghi della Collina Pistoiese e la promozione della conoscenza e dello sviluppo del Parco Letterario Policarpo Petrocchi.
La camminata, organizzata dal CAI sezione di Pistoia, in programma domenica 3 dicembre

#Creativiperlatoscana, un'asta benefica online per aiutare gli alluvionati

di

L'iniziativa lanciata via social ha già raccolto circa 250 adesioni da artisti, artigiani e creativi di ogni settore. Messe a disposizione creazioni o servizi per l'asta che inizierà sabato 11 novembre, dalle 14 e terminerà lunedì 13 alle 22. Tutte le opere saranno visibile sulla pagina istagram @creativiperlatoscana e cercando l'hashtag #creativiperlatoscana. La base è 30 euro e i partecipanti potranno rilanciare ogni volta di 5 euro. Il format creato da Gaia Segantini per raccogliere fondi durante la pandemia e ripreso anche da Valentina Amoroso per l'alluvione in Emilia Romagna

Vincio di Brandeglio, un esempio di incuria e abbandono

di

Il corso d’acqua testimonia del degrado di briglie, opere murarie, murelle e i rischi incombenti di piccole o grandi frane. Il tratto più a monte, non più manutenuto dopo l'alluvione del 2022, è oggi un intrico di alberi caduti che con le piogge autunnali potrebbero rappresentare un pericolo in più. Si attendono  interventi delle istituzioni dopo le ripetute segnalazioni dei cittadini residenti a ridosso del fiume. A conferma di ciò la pubblicazione “I Quaderni del Metato” dell'associazione “Amici di Pupigliana”, ricca di un’ampia documentazione fotografica

Movimenti franosi, a Rivoreta cresce la preoccupazione

di

I timori degli abitanti dopo i numerosi episodi passati e recenti. Un residente storico: “Già negli anni ’70 i primi casi ripetutisi poi negli anni. Tutta la piazza, Chiesa compresa, si è abbassata, con lesioni e crepe nelle abitazioni”. In aprile eseguito un sopralluogo dei tecnici regionali del Genio Civile di Lucca, del Comune di Abetone Cutigliano e dell'Università di Firenze. “Ma ad ora i risultati sono sconosciuti. Servono interventi urgenti"

“Mykes”, alla scoperta dell’alfabeto dei funghi

di

Torna il progetto a cadenza annuale dell’Ecomuseo, dedicato alla vita nascosta dei miceti. Obiettivo principale diffondere fra gli appassionati la conoscenza delle diverse specie, del loro habitat e delle corrette modalità di raccolta. Prima escursione domenica 1ottobre nella Foresta del Teso. Il 15 e il 19 ottobre gli altri due appuntamenti alla Macchia Antonini e all’Acquerino

Funivia Doganaccia-Lago Scaffaiolo, il no del Comitato: “Un altro Appennino è possibile”

di

Prima uscita pubblica del “Versante toscano” alla Baccarini di San Marcello. Tante le associazioni, soprattutto ambientaliste, promotrici dell’iniziativa. La contrarietà al nuovo impianto di collegamento per ragioni ambientali, economiche e sociali. Le proposte alternative su viabilità, servizi, istruzione, turismo, trasporti, fiscalità e sostegno alle imprese “per un modello di sviluppo alternativo della montagna”