L'arte artigiana, Pistoia  |  febbraio 22, 2020

Mostra, spettacolo, anteprima romana e campionato: ecco il programma dell’Accademia della Bugia

Presentate dal magnifico rettore Emanuele Begliomini le iniziative dell'anno accademico 2020. Tanti gli eventi prima della manifestazione alle Piastre, in programma l'1 e il 2 di Agosto: il 12 marzo spettacolo teatrale al circolo Acli di Masiano, il 20 marzo la prima selezione romana di bugiardi. La 44esima edizione  dedicata alle favole. Il logo disegnato da Marco De Angelis

di

Tempo di lettura: circa 2 minuti
Il logo del Campionato della bugia 2020

LE PIASTRE – E’ ricco il programma dell’Accademia della Bugia delle Piastre per l’anno 2020. Si comincia con la mostra permanente “Tavole bugiarde dall’Italia e dal mondo” che sarà inaugurata il 7 marzo al caffè Valiani in via Fermi a Sant’Agostino. «Saranno esposte – hanno precisato i gestori del locale – nella nuova sala D’Annunzio. Si tratta degli originali che potranno essere acquistati per dare un contributo a uno dei movimenti più divertenti e sani della nostra città».

Teatro a Masiano

Il 12 marzo, al circolo Acli di Masiano, spazio al teatro, con lo spettacolo di Emiliano Buttaroni, attore comico e direttore artistico del Campionato della Bugia, che metterà in scena un monologo dal titolo “A piedi scalzi per Firenze”, dedicato a Carlo Monni. Ingresso con offerta minima di 10 euro e massima illimitata.

La trasferta laziale

Poi una trasferta laziale per l’appuntamento del 20 marzo con la prima selezione romana di bugiardi che, per l’occasione, non si terrà in Parlamento ma al “Primo Piano Risto Teatro” di via Tiburno, grazie alla collaborazione degli attori Massimo Ceccovecchi, Susanna Cantelmo e Alessandro Cassoni, rappresentanti delle associazioni nazionali Club Imprò e Verbavolant di Improvvisazione Teatrale.

Patenti bugiarde

«Ricordo a tutti – precisa il Magnifico rettore Emanuele Begliomini – che già da oggi è possibile diventare Bugiardi patentati. Le nuovissime patenti di bugiardo 2020 disponibili senza esami teorici e pratici, ma con una semplice donazione di 10 euro. Per prenotarle potete scrivere a [email protected]».

Il campionato dedicato alle favole

Insomma tanta carne al fuoco (o meglio necci sui testi) per gli organizzatori del 44° Campionato Italiano della Bugia, in programma a Le Piastre nei primi due giorni di agosto.

«Abbiamo deciso di dedicare la prossima edizione al mondo delle favole – hanno spiegato Emanuele Begliomini, Magnifico rettore dell’Accademia della Bugia e Giancarlo Corsini, inventore del Campionatoispirati dal centenario della nascita di Gianni Rodari. Tutti potranno partecipare alle nostre quattro sezioni (verbale, letteraria, grafica italiana e grafica internazionale), rivisitando fiabe, favole, racconti e leggende in tono fantasioso e, ovviamente, bugiardo».

Quando iscriversi

Per chi volesse iscriversi, c’è tempo fino al primo di luglio per le sezioni letteraria e grafica, mentre scade nella mattina del due agosto la possibilità di essere ammessi alla più classica bugia raccontata, previa accettazione degli organizzatori.

Il tema del logo

A tema, ovviamente, il logo dell’edizione che ritrae il classico bugiardino su un tappetto volante con cappello di Merlino, bacchetta magica e barba lunga. A disegnarlo è stato Marco De Angelis, un nome prestigioso nel panorama dell’illustrazione europea e vincitore dell’ultima sezione grafica italiana e che è anche autore della patente di bugiardo, acquistabile da tutti con un piccolo contributo a sostegno di tutta l’attività dell’Accademia della Bugia.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.