Sanità e sociale  |  gennaio 1, 2020

Bonus famiglia: al via la presentazione delle domande

Le richieste potranno essere presentate dal 2 al 31 Gennaio con consegna a mano, raccomandata e posta certificata. Il beneficio potrà essere utilizzato per prodotti dell'infanzia nelle farmacie convenzionate. Al bonus potranno accedere i residenti nei Comuni montani del territorio della Società della Salute Pistoiese, con uno o più figli a carico, fino a tre anni di età

di

Tempo di lettura: circa 2 minuti
La conferenza stampa nella sede della SdS Pistoiese sulla conferma del bonus famiglia anche per il 2019

PISTOIA – A partire da domani, giovedì 2 Gennaio e fino al 31 Gennaio 2020, potranno essere presentate le domande per richiedere il bonus famiglia, concesso dalla Società della Salute pistoiese ai nuclei residenti in montagna, con uno o più figli a carico, fino a tre anni di età. Potranno fare richiesta i residenti nei Comuni di Abetone Cutigliano, San Marcello Piteglio, Marliana e Sambuca Pistoiese e nelle frazioni di Pracchia e Orsigna nel Comune di Pistoia e di Tobbiana nel Comune di Montale. Il “bonus famiglia” potrà essere utilizzato come buono spesa nelle farmacie convenzionate, per l’acquisto di prodotti per l’infanzia, grazie all’accordo stipulato dalla SdS Pistoiese con l’Ordine dei Farmacisti della provincia di Pistoia e con le Associazioni delle Farmacie pubbliche e private della stessa provincia.

Bonus e fasce ISEE

Il bonus sarà erogato sulla base delle seguenti fasce ISEE: da € 0 a € 15.000,00 il bonus sarà pari 1.000 euro; da € 15.000,01 a € 25.000,00 sarà di 800,00 euro; da € 25.000,01 a € 35.000,00 il bonus corrisponderà a 500,00 euro e da € 35.000,01 a € 50.000,00 il bonus ammonterà a 300,00 euro.

Presentazione delle domande

Le domande dovranno essere compilate e presentate entro il 31 Gennaio 2020 sul modello predisposto dalla Società della Salute, scaricabile dal sito internet www.sdspistoiese.it. Entro sessanta giorni successivi al termine ultimo per la presentazione, verrà adottato l’elenco degli aspiranti al beneficio, che sarà pubblicato sullo stesso sito web. Non verranno inviate comunicazioni scritte all’indirizzo del richiedente.

Modalità e termini di presentazione

Le domande potranno essere consegnate a mano alla Società della Salute Pistoiese, Via G. Matteotti 35, Pistoia oppure presso i comuni di residenza. Per il Comune di Abetone Cutigliano presso l’Ufficio Protocollo in Palazzo Comunale a Cutigliano; per il Comune di Marliana presso l’Ufficio dei Servizi Sociali, a Marliana; per il Comune di Montale presso l’Ufficio dei Servizi Educativi, in via Gramsci 19, a Montale; per il Comune di Sambuca Pistoiese presso l’Ufficio Protocollo, a Taviano; per il Comune di San Marcello Piteglio presso l’Ufficio Protocollo, a San Marcello. Per il Comune di Pistoia, infine, presso i Servizi decentrati del Comune di Pistoia, ovvero: Sportello Le Piastre, Via Modenese 690/b (dal lunedì al venerdì, orario 9-12.30), Sportello di Pracchia, Via della Noce (il mercoledì dalle 9 alle 12.30) e Sportello del Belvedere, in Piazzale Belvedere 5 (dal lunedì al venerdì, orario 9-12.30, martedì e giovedì anche il pomeriggio con orario 14.30-17.30).

Le domande potranno essere spedite a mezzo posta tramite raccomandata A/R indirizzata a Società della Salute Pistoiese, Viale G.Matteotti 35, Pistoia, con indicazione sulla busta della dicitura “Contiene domanda di partecipazione all’avviso per la concessione del bonus famiglia” oppure inviate tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata: [email protected]

Come spendere il bonus

L’importo corrispondente al beneficio ottenuto potrà essere speso presso la farmacia convenzionata prescelta dal beneficiario nella domanda, esclusivamente per l’acquisto di prodotti per l’infanzia. Il bonus potrà essere speso gradualmente, comunque entro un anno solare dalla pubblicazione dell’elenco dei beneficiari.

Per informazioni è possibile contattare gli uffici ai seguenti numeri telefonici 0573 352735 – 0573 371432 – 0573 353695.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.