Lettere al Direttore, Economia, Piteglio, San Marcello  |  dicembre 29, 2018

Chiusura degli sportelli ATM, il sindaco scrive alla Banca

Il primo cittadino del Comune di San Marcello Piteglio ha chiesto un incontro alla Banca Alta Toscana dopo la dismissione di diversi distributori automatici. Luca Marmo sottolinea il forte legame della comunità e delle attività produttive a quell'istituto di credito. Le scelte più recenti, però, "hanno un effetto fortemente destabilizzante nel quale non ne riconosciamo lo stile e la storia"

di

Tempo di lettura: circa 1 minuti
Il sindaco Luca Marmo

SAN MARCELLO PITEGLIO – “Ho scritto in queste ore a Banca Alta Toscana. Le chiusure degli sportelli ATM, che interessano diverse frazioni della nostra montagna, rappresentano l’ennesimo arretramento nella tenuta dei servizi sul territorio. Delle chiusure, peraltro, abbiamo saputo solo nei giorni scorsi.” E’ con queste parole che il sindaco di San Marcello Piteglio, Luca Marmo, dà notizia, sul suo profilo Facebook, di una lettera inviata alla banca per denunciare un preoccupante e penalizzante taglio di servizi sul territorio montano, denunciato nei giorni scorsi da diversi abitanti che hanno “scoperto” la dismissioni di diversi sportelli. ATM è un acronimo inglese che significa “Automated Teller Machine” ovvero Macchina Distributrice Automatica, più comunemente definito bancomat, espressione riduttiva dal momento che oggi sono molte le operazioni che si possono effettuare, al di là del semplice prelievo di contanti, ovvero pagamenti (es. ricariche telefoniche) e versamenti in maniera del tutto autonoma e senza bisogno di recarsi in filiale.

“Il vostro Istituto affonda le radici nelle piccole e operose realtà locali, di cui la storia di quello che fu il Credito Cooperativo di Maresca e in seguito BCC Maresca – Montagna Pistoiese è parte fondamentale – scrive il sindaco -. La nostra comunità e le nostre attività produttive sono tradizionalmente legate alla Vostra banca per il servizio di qualità offerto dai vostri operatori e soprattutto per la fiducia risposta da oltre un secolo nella banca locale. E’ del tutto evidente che le variabili messe in moto dai grandi cambiamenti di questa epoca impongano scelte articolate ma proprio per questo è nostro dovere, come rappresentanti di una comunità, segnalarvi che azioni repentine, peraltro annunciate in modo spiccio e unilaterale, volte alla riduzione del servizio abbiano un effetto fortemente destabilizzante nel quale non riconosciamo lo stile e la storia del vostro Istituto. Riteniamo importante approfondire quanto sta accadendo – conclude Marmo -, per avere il giusto quadro delle scelte che state mettendo in campo e che ci vedono fortemente contrari. Per questo motivo vi chiediamo la disponibilità a un incontro da effettuarsi quanto prima”.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.