Ambiente, Pistoia  |  novembre 20, 2018

Provincia: via libera ai lavori di somma urgenza sulla Pistoia-Riola

La chiusura della strada risale al 5 ottobre scorso. La decisione dovuta al "reale stato di insicurezza del costone coinvolto dalla frana". La situazione definita più preoccupante di quella apparsa in un primo momento. L'obiettivo è riaprire al più presto, almeno una corsia della carreggiata. Mercoledì 21 il via ai lavori con l'installazione di una barriera paramassi. L'intervento costerà 46mila euro

di

Tempo di lettura: circa 0 minuti

PISTOIA – Via libera dalla Provincia di Pistoia all’affidamento per i lavori di somma urgenza sulla Pistoia-Riola per arrivare entro la fine del mese a riaprire almeno una corsia della carreggiata, chiusa al transito a causa della frana del 5 ottobre scorso. “La soluzione – spiega una nota della Provincia- è imposta dalle circostanze, in quanto i lavori fatti in queste settimane hanno portato alla luce una situazione ben più preoccupante di quella apparsa in un primo momento. Il reale stato di insicurezza del costone coinvolto dalla frana – nonostante la grande quantità di materiale roccioso rimosso- è emerso nella sua gravità giorno dopo giorno, obbligando l’Amministrazione a procedere all’affidamento per i lavori di somma urgenza”.

L’intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza sulla Pistoia-Riola viene finanziato dalla Provincia per oltre 46 mila euro e partirà domani mercoledi 21 novembre. I lavori prevedono l’installazione di una barriera paramassi, costituita da blocchi modulari in calcestruzzo disposti a a doppia fila, con uno sviluppo lineare di oltre 100 metri, con sovrastante una rete in acciaio zincato a doppia torsione”.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.