Cultura & Spettacoli, Piteglio  |  agosto 25, 2017

Appennino Incanto, il Festival che porta la lirica oltre i confini

Ultime due serata del Festival itinerante del bel canto, partito da Sestola e approdato sul versante Toscano. Dopo il concerto di giovedì sera all'Orto Botanico, appuntamenti a Pian degli Ontani, venerdì 25, e gran finale a Piteglio il 26 di scena tutti i giovani talenti della masterclass, accanto a grandi stelle della lirica mondiale. Anche quest’anno la direzione artistica affidata ad Angelo Gabrielli

di

Tempo di lettura: circa 3 minuti
Un momento del concerto finale di "Appennino Incanto", edizione 2016, nella pieve di Piteglio
Un momento del concerto finale di "Appennino Incanto", edizione 2016, nella pieve di Piteglio

MONTAGNA PISTOIESE – È partita il 19 agosto a Sestola con il concerto di gala “L’Incanto della Lirica” la settima edizione di Appennino Incanto. Il festival, al cui battesimo partecipò Caterina Caselli in veste di madrina, si amplia di nuove offerte culturali, mantenendo sempre lo stile caratteristico della lirica che “scende in strada”. Anche quest’anno la direzione artistica è affidata ad Angelo Gabrielli, 30 anni nel mondo della lirica al fianco di artisti come Luciano Pavarotti, Raina Kabaivanska, Mirella Freni, scopritore di talenti, direttore d’orchestra e docente in master di perfezionamento per cantanti lirici.

Protagonisti della kermesse, oltre agli ospiti di fama internazionale, sono le voci di Appennino InCanto, cantanti lirici provenienti da diverse parti del mondo che a partire dal 20 agosto si stanno perfezionando con il Maestro Gabrielli, che si avvale della collaborazione di pianisti di chiara fama come Mirca Rosciani e Luca Saltini, immersi nella bellezza della natura dell’Appennino.

Il 24 all’Orto Botanico

Il 24 agosto i protagonisti del Festival si sono spostati sul versante toscano. All’Orto Botanico dell’Abetone, è andato in scena un concerto d’archi immerso nel verde in collaborazione con l’EcoMuseo della Montagna Pistoiese. Nel programma è stata eseguita la celebre Eine kleine Nachtmusik (“piccola serenata”) di Wolfgang Amadeus Mozart.

Il 25 a Pian degli Ontani

Stasera, 25 agosto, a Pian degli Ontani sarà dedicata, dopo il successo dello scorso anno, a Maria Beatrice Bugelli meglio nota come la poetessa-pastora, e vedrà l’alternarsi delle sue più celebri ottave, cantate per l’occasione da Maurizio Geri, chitarrista compositore e cantante nato a San Marcello Pistoiese e nome di riferimento della musica popolare e gipsy jazz italiano, con brani eseguiti dai cantanti e strumentisti come Beatrice Mezzanotte (mezzosoprano) e Mirca Rosciani (pianista). Insieme a loro Alessandro Andriani, violoncellista e ospite d’eccezione di questa edizione. Il Maestro Andriani, primo violoncello presso l’orchestra da camera “Europa Galante” di Fabio Biondi, e specialista dell’esecuzione filologica della musica antica, si esibirà nella Suite n°1 in Sol Maggiore per violoncello di Johann Sebastian Bach. Una serata fra rime e note dedicate alla donna, all’amore e alla vita. Un esempio di incontro fra poesia e musica, in un intreccio che si svolge nei luoghi in cui le rime improvvisate di Beatrice sono nate. Appuntamento alla Chiesa di Santa Maria e Cirillo alle 19.

Gran finale a Piteglio

Gran finale sabato 26 agosto alla Pieve della Santissima Annunziata (Pieve vecchia) di Piteglio, con il concerto lirico che vedrà protagonisti tutti i giovani talenti della masterclass, accanto a grandi stelle della lirica mondiale. Quest’anno ospite d’onore sarà il toscanissimo Devid Cecconi, già protagonista alla Scala di Milano, al Comunale di Bologna, al Lirico di Cagliari dove tornerà prossimamente per interpretare La Ciociara, la nuova opera di Marco Tutino, oltre agli impegni a Trieste, Ferrara, Lipsia, Liegi e Charleroi solo per citarne alcuni.

Insieme a loro anche alcuni cantanti delle edizioni precedenti, lieti di tornare nel calore dell’Appennino che tanta fortuna ha portato alla loro carriera. Per l’occasione è stato allestito un impianto di diffusione per diffondere note e voci nei prati e nei boschi attorno alla Chiesa e una diretta streamingi. Al termine della rassegna è previsto un momento conviviale nell’Aia Grande a Piteglio in cui i cantanti riceveranno l’abbraccio e l’applauso conclusivo della popolazione.

Messa di chiusura il 27

Come da tradizione il 27 agosto alle ore 11 alla chiesa di Santa Maria dell’Assunta a Gavinana verrà celebrata la Santa Messa con la partecipazione delle voci di Appenino InCanto.

Curatori e supoporter

L’edizione estiva di Appennino InCanto 2017 è curata dall’Associazione Appennino InCanto e ProLoco di Piteglio, con il patrocinio e contributo dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, dei Comuni di Fanano, Sestola, Montecreto, Riolunato, San Marcello Piteglio, della Regione Toscana e il supporto degli sponsor BPER e Arancio-outdoor collection.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.