LA RIFLESSIONE / Stammi lontano: la fisicità che il Covid ci ha portato via

di

La vita, nelle sue mille articolazioni, è fatta di contatti. Il post Coronavirus, quando sarà, ci consegna un'altra società e altri comportamenti: mascherine, distanziamento, nessun luogo affollato. Insomma l'esatto contrario delle nostre abitudini e della stessa natura umana. Siamo animali sociali, bisognosi gli uni degli altri. Anche il solitario sceglie spesso il distacco per compensare la moltitudine e il caos. Quindi saremo diversi. Ma non migliori. Anzi più soli, sospettosi e infingardi


Mascherine anti virus, a Pistoia una nuova consegna porta a porta

di

Sarà effettuata in città e pianura a tutti gli ultrasettantenni, in collina e montagna a tutti i nuclei familiari, con una confezione da 10 mascherine per ogni nucleo. In queste zone, infatti, farmacie e supermercati possono essere anche molto distanti dalle abitazioni. Il lavoro di volontari e associazioni per l'imbustamento nella “Cattedrale” di via Pertini e per la distribuzione

Da lunedì via alla distribuzione di un milione e mezzo di mascherine al giorno in tutta la Toscana

di

Saranno disponibili e gratuite in 1150 farmacie e 230 supermercati su tutto il territorio regionale. Per almeno un mese ogni cittadino ne potrà ricevere 5 alla volta. Le mascherine saranno in tessuto non tessuto, prodotte dal neonato “distretto delle protezioni”, oltre alle chirurgiche acquistate da Estar nelle ultime settimane. Gli accordi della Regione con farmacie e grande distribuzione organizzata validi per 30 giorni, con possibile proroga

Test sierologici e tamponi a ospiti e dipendenti della Turati: tutti negativi

di

Nessun positivo nelle RSA “I Fiori” e “Gli Alberi” e nella RSD “I Prati”, nel centro sociosanitario di Gavinana. La soddisfazione del Consiglio di amministrazione per la "professionalità e la serietà di tutte le persone che operano all’interno della Fondazione Turati" e per "l’impegno e la dedizione con cui ognuno di loro ha svolto il proprio lavoro"

Covid-19, un conto corrente per la solidarietà alimentare

di

Attivato dal Comune il progetto “Contribui-amo. Pistoia, un unico grande cuore”. Le donazioni provenienti da cittadini e imprese saranno destinate alle persone in difficoltà economica individuate dai Servizi sociali. Un aiuto per beni alimentari e di prima necessità. Attivato un apposito conto corrente. L'Iban è IT17 D030 6913 8301 0000 0300 047, la causale '”emergenza Coronavirus”