Sport & tempo Libero  |  giugno 24, 2018

Pistoia-Abetone, vittoria all’esordio per il keniota Kipngetich e la croata Nikolina Sustic

I due atleti, all'esordio assoluto, hanno trionfato nella Ultramarathon 50 chilometri. L'africano ha chiuso con il secondo tempo di sempre, mettendo in fila il campione in carica, il ruandese Simukeka, e l'italiano Di Cecco. Praticamente senza rivali la vincitrice fra le donne, sempre in testa fin dai primi chilometri; dietro di lei  Simona Staicu, vincitrice delle ultime tre edizioni, rumena naturalizzata ungherese, e la slovena Neza Mravlje. Oltre 1700 partecipanti

di

Tempo di lettura: circa 2 minuti
Il vincitore assoluto Julius Rono Kipngetich

ABETONE -Esordienti al successo alla Pistoia-Abetone Ultramarathon: il keniota Julius Rono Kipngetich e la croata Nikolina Sustic trionfano al primo tentativo aggiudicandosi la 43esima edizione della classica delle ultra in montagna. L’africano ha messo in riga tutti gli avversari fermando il cronometro a 3h19’16”, secondo tempo di sempre della manifestazione. Una gara impressionante la sua, condotta a ritmi indiavolati fin dai primi chilometri spalla a spalla con il ruandese Jean Baptiste Simukeka – vincitore dell’edizione 2017 – che ha chiuso al secondo posto con il tempo di 3h24’45”. Terza posizione per l’abruzzese Alberico Di Cecco, grande specialista sulle lunghe distanze e vecchia conoscenza della Pistoia-Abetone con numerose prestazioni da podio.

Prestazione da incorniciare anche per la Sustic, favorita della vigilia con un curriculum recente di tutto rispetto (notevole il terzo posto assoluto al Passatore 2017 con annesso record femminile) e un posto nella storia della corsa con il quinto tempo di sempre(4h07’22”). Al secondo posto si è piazzata la rumena naturalizzata ungherese Simona Staicu (4h11’21”), trionfatrice delle ultime tre edizioni e detentrice del record femminile (stabilito nel 2015). Terzo posto per la slovena Neza Mravlje, altra esperta dell’Ultramarathon pistoiese (4h19’18” il suo tempo).

L’andamento della gara

La vincitrice fra le donne Nikolina Sustic

I ritmi di gara sono apparsi subito alti, complice anche la temperatura non troppo elevata che ha creato le condizioni ideali per una corsa massacrante come la ultra della montagna pistoiese. Fin dai primi chilometri si sono messi subito in luce Rono e Simukeka, per metà distanza ben fronteggiati da Di Cecco e Matteo Lucchese, al ritorno in gara dopo due vittorie e uno stop per infortunio nel 2017. I quattro hanno subito fatto il vuoto, tagliando praticamente insieme il traguardo volante dei 16 chilometri a Le Piastre, prima dura salita del tracciato. A San Marcello Pistoiese i due italiani hanno iniziato a perdere terreno ed è scattato il duello tra i due africani. Ma Rono Kipngetich ha dimostrato di essere in giornata di grazia, staccando Simukeka sulla salita finale tanto da precederlo all’arrivo di ben 5 minuti.

Tutti in solitaria i cinquanta chilometri di Nikolina Sustic, subito all’attacco fin dallo start di via Cavour a Pistoia. Mai in difficoltà nonostante l’inesperienza del percorso, la Sustic ha vanificato gli sforzi delle dirette avversarie, costringendo Simona Staicu a cederle lo scettro dopo tre anni di predominio.

Boom di iscritti

Erano oltre 1700 gli iscritti a quella che ormai è diventata una irrinunciabile festa di sport, socialità e solidarietà: oltre alle due competitive, il boom di iscritti si è registrato anche per la camminata libera Free Walking San Marcello Abetone e per il Quarto Traguardo, la passeggiata dedicata ai disabili psichici e motori. Una festa che si ripeterà, per la 44esima volta, il 30 giugno 2019.


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.