Cultura & Spettacoli, Sambuca  |  luglio 24, 2017

A Treppio il Campus nazionale dei licei musicali

Dal 20 luglio seconda edizione dell'iniziativa organizzata da Legamidarte, dopo l'esperienza dello scorso anno a Pian di Novello. Lo stage musicale rivolto ai giovani musicisti in preparazione dello spettacolo finale. Appuntamento nella chiesa di San Michele Arcangelo, sabato 29, alle 18.30: durante il concerto l'Orchestra eseguirà una suite di otto brani di generi molto diversi

di

Tempo di lettura: circa 2 minuti
Orchestra Campus 5056 small

 

TREPPIO (SAMBUCA) – Un concerto nell’antica e suggestiva chiesa di San Michele Arcangelo di Treppio, nel Comune di Sambuca Pistoiese, sabato 29, alle 18.30, concluderà i dieci giorni della seconda edizione del Campus nazionale dei Licei musicali, ideato da Marco Papeschi, docente di violino presso il Liceo Dante di Firenze, e organizzato dall’Associazione culturale fiorentina Legamidarte, specializzata nell’organizzazione di eventi e didattica di teatro musicale nelle scuole pubbliche.

Il Campus alla seconda edizione

Il Campus è un vero e proprio stage residenziale rivolto principalmente ai giovani musicisti che frequentano i licei musicali italiani e ai ragazzi dai 14 ai 20 anni, che si dedicano privatamente allo studio di uno strumento musicale. Dopo la positiva esperienza del Primo Campus Nazionale dei Licei musicali della scorsa estate a Pian di Novello, e dopo una riconferma dell’interesse verso questa manifestazione avuta con l’edizione invernale del Minicampus, che si è svolto i primi di gennaio presso la riserva naturale dell’Acquerino, Marco Papeschi ha deciso di organizzare la seconda edizione del Campus nazionale dei Licei musicali dal 20 al 29 luglio a Treppio nel Comune di Sambuca Pistoiese. L’amministrazione comunale, la Proloco e la Casa Mater Dei delle Suore Mantellate di Treppio hanno subito manifestato interesse ad accogliere e sostenere la manifestazione, che si svolge, infatti, col patrocinio del Comune. “Siamo particolarmente orgogliosi di accogliere in questa seconda edizione ragazzi di ben sette licei diversi (Firenze, Pisa, Prato, Milano, Belluno, Cremona, Ferrara) – sottolinea il Maestro Papeschi – segno che la manifestazione si sta affermando sempre più. Confidiamo che continui a rafforzarsi e a diffondersi diventando un punto di riferimento per i ragazzi dei licei musicali che hanno così modo di conoscersi, potenziare durante l’estate le proprie competenze musicali e avere l’occasione, rara ma di fondamentale importanza per la loro formazione, di misurarsi col pubblico”.

I dieci giorni di Campus

I dieci giorni di Campus sono, infatti, dedicati allo studio, al divertimento e alla preparazione dello spettacolo finale in cui si presenterà al pubblico il frutto del lavoro orchestrale vissuto tutti insieme. Durante il concerto i ragazzi dell’Orchestra del Campus dei Licei musicali eseguiranno una suite di otto brani di genere molto vario che spaziano, da musiche che riecheggiano brani classici come “O cessate di piagarmi” di Alessandro Scarlatti per arrivare alla celebre “Over the rainbow”, passando attraverso “Salomongsong” e “L’opera da tre soldi” di Kurt Weill e la “Ballata della vivificante potenza del denaro” di Hans Eisler. Non mancano musiche originali, come i tre brani composti appositamente per il Campus dal Maestro Marco Bucci (“Le Roi”, “L’Atlante” e “Musica di scena”), arrangiatore anche delle altre musiche. Alcuni brani saranno cantati e avranno un filo conduttore esplicitato dalla recitazione di testi tratti dal “Cyrano di Bergerac” e di poesie di scrittori come Hemingway, Salvator Dalì e Gabriele D’Annunzio.

Chi vorrà potrà contribuire con un’offerta libera al restauro del settecentesco organo della Chiesa di San Michele Arcangelo di Treppio.

Informazioni

Informazioni di qualsiasi tipo possono essere richieste a LEGAMIDARTE al numero 333 7480487. Sito internet: www.legamidarte.it – E-mail: legamidarte@gmail.com


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.