Marliana, Personaggi e Interpreti, Pistoia  |  aprile 20, 2017

Una cena di solidarietà per Gabriele, nel locale di famiglia: sperando che diventi una festa

L'evento domenica 23, all'Antica Osteria di Panicagliora, frazione di Marliana. Oggi il padre del giornalista fermato da undici giorni in Turchia, collegato a "La vita in diretta" da piazza Duomo a Pistoia. Nel pomeriggio un flash mob sul Globo. E ieri sera una "mobilitazione istituzionale" davanti al Comune di Pescia, dove risiede tutta la famiglia Del Grande

di

Tempo di lettura: circa 4 minuti
IMG_2416

PISTOIA – Da piazza Duomo a Pistoia, nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 20 aprile, Massimo Del Grande, padre di Gabriele, il giornalista in stato di fermo da undici giorni in Turchia, ha parlato in diretta tv, in collegamento con la trasmissione “La vita in diretta”, su Rai 1. Del Grande, come testimoniano anche le immagini, è stato intervistato davanti al Palazzo di giustizia, in attesa di una delle sue figlie (Gabriele ha infatti quattro sorelle), impegnata proprio per la vicenda del fratello. Il signor Del Grande ha confermato molte delle cose dette in questi giorni ai tanti giornalisti che lo hanno sentito sul fermo del figlio, in Turchia al confine con la Siria, dove si trovava per raccogliere materiale per un nuovo libro sulla guerra in Siria e la nascita dell’Isis. “Se serve sono pronto ad andare anche in Turchia, non lascio solo mia figlio”, ha ribadito Del Grande che è sembrato riporre fiducia nella via diplomatica, anche alla luce delle ultime notizie. Domani, venerdì 21, alle 9, infatti, ha fatto sapere il ministro degli esteri Angelino Alfano, le autorità turche dovrebbero permettere un un incontro tra Gabriele Del Grande, il suo legale e il console italiano. “Se tutto si sistemerà faremo la corsa per andare ad abbracciare Gabriele al suo rientro in aeroporto”, ha detto ancora il padre. In molti sperano che la vicenda possa concludersi a breve con la liberazione e il rientro in Italia di Gabriele.

IMG_2412 IMG_2413 IMG_2415

Massimo Del Grande davanti al Tribunale di Pistoia, durante il collegamento con la trasmissione tv “La vita in diretta”. Nella foto in bassa un’immagine del figlio Gabriele (cliccare sulle immagini per ingrandirle)

La cena di solidarietà nel locale dei Del Grande

A Panicagliora, frazione del Comune di Marliana, intanto, dove vivono i genitori di Gabriele (anche se la loro residenza è rimasta a Pescia), si sta organizzando una merenda-cena di solidarietà nel locale di famiglia. A questo punto si spera che possa tradursi in una festa per la conclusione positiva della vicenda. “Conosco bene i Del Grande e in questi giorni ho avuto modo di sentirli più volte – dice il sindaco di Marliana, Marco Traversari -. Purtroppo la vicenda è assai più grande di noi e delle nostre possibilità. Siamo tutti vicini a Massimo, sua moglie e le sue figlie”.  Della cena si sta occupando Daniele Checcacci, un medico che abita vicino ai Del Grande. “Stasera vedo Massimo e cercheremo di organizzare il tutto. Domani potrò essere più preciso”, conferma Checcacci alla Voce della Montagna.

Ecco il messaggio che ha iniziato a far girare fra amici e conoscenti, per le varie possibili vie elettroniche: “Carissimo amico, penso sia giunto il momento di dimostrare solidarietà ed amicizia ad un nostro concittadino che tante volte ci ha ospitato nel suo locale per feste, cene, compleanni, canti e balli. Massimo e Sara Del Grande vivono momenti di angoscia e disperazione in attesa della liberazione di loro figlio Gabriele, prigioniero in Turchia. Domenica 23 aprile presso l’Antica Osteria di Panicagliora il sottoscritto propone ‘La pizza della solidarietà’. Tutti invitati a partecipare, grandi e piccini per far sentire la nostra vicinanza ed affetto a chi ne ha tanto bisogno in questo momento!!!”.

La mobilitazione a Pescia e Pistoia

In attesa di questo evento, in altre località della provincia di Pistoia si sono susseguite manifestazioni di solidarietà. Mercoledì sera, 19 aprile, a Pescia, il Comune dove i Del Grande formalmente risiedono, c’è stata una sospensione della seduta del consiglio comunale per una “mobilitazione istituzionale”, davanti al palazzo del Vicario, alla quale hanno partecipato il sindaco di Pescia, Oreste Giurlani, diversi sindaci della Valdinievole e rappresentanti delle istituzioni. A Pistoia, nel pomeriggio di oggi, giovedì 20, poco dopo il collegamento tv di Massimo del Grande, Arci, Anpi e Cgil di Pistoia hanno organizzato una manifestazione con flash mob, alle 17,30, in piazza Gavinana.

sindaci per del grande 1 sindaci per del grande 2 sindaci per del grande 3 gabriele libero

La mobilitazione istituzionale davanti al Comune di Pescia e il sindaco Oreste Giurlani con una copia della prima pagina del “Tirreno” dedicata alla vicenda di Gabriele Del Grande (foto dal profilo facebook di Oreste Giurlani).


La Redazione

Con il termine La Redazione si intende il lavoro più propriamente "tecnico" svolto per la revisione dei testi, la titolazione, la collocazione negli spazi definiti e con il rilievo dovuto, l'inserimento di immagini e video. I servizi pubblicati con questa dizione possono essere firmati da uno o più autori oppure non recare alcuna firma. In tutti i casi la loro pubblicazione avverrà dopo un attento lavoro redazionale.